Web & Social » Novità dal Web

L’eredità di Bruce

Pare che Bruce Willis, l’attore di fama internazionale, protagonista di tantissimi film d’azione, sia alle prese con un nuovo ruolo combattivo, ma stavolta nella sua vita reale. Secondo le voci starebbe infatti portando avanti una battaglia contro la Apple.

Il motivo? La star vorrebbe lasciare la sua vasta collezione di musica scaricata nel tempo da iTunes alle figlie. Questo però non è possibile dato che il colosso di Cupertino vieta di lasciare in eredità gli Mp3: scaricando musica digitale, infatti, non si diventa possessori delle canzoni e quindi non è possibile lasciarle agli eredi come accadeva per esempio con musicassette, cd e dischi. Il principio è quello della licenza d’uso personale. I rapporti tra l’utente e Apple si basano su account personali che cessanno di esistere nel momento in cui l’utente muore.

Secondo alcuni giornali inglesi (The Guardian e Daily Mail), a Bruce Willis questo non sarebbe proprio andato giù e sarebbe fermamente convinto della sua posizione e disposto a riaprire un dibattitto già sorto fino a dichiarare una vera battaglia legale a Apple. Benché questa notizia sia stata smentita su Twitter dalla moglie Emma Heming-Willis, la questione tocca un po’ tutti non solo l’attore.

Inutile costruire biblioteche digitali da lasciare ai posteri dunque, perché al momento della vostra dipartita il vostro account personale sarà bloccato da Apple. Se volete lasciare qualcosa ricordate bene la distinzione tra supporto fisico e digitale, insomma. A meno che Bruce non riesca, come in uno dei tanti suoi film, a portarci anche questa volta a un lieto fine…

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 04/09/12 alle ore 14:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 25 aprile 2017 16:30

  • Archivi