Mobile & Tech » Apps & Games

Valve rivoluziona i videogiochi, il visore per la realtà virtuale diventa realtà

Un giornalista del New York Times ha svelato che Valve, l’azienda nota per aver sviluppato videogiochi di successo come Half Life e Portal, sta lavorando a un nuovo visore per la realtà virtuale che potrebbe rivoluzionare il mondo dei videogame. Il dispositivo assomiglia a un incrocio fra un casco fantascientifico e i Google Glass, gli occhiali ultra-tecnologici presentati dal gigante della ricerca online all’inizio di quest’anno. Il giornalista della celebre testata statunitense è rimasto decisamente colpito da questa tecnologia e spiega che l’immersione è davvero totale.

“Ovunque io guardi la scena è in continuo cambiamento e la battaglia si fa più intensa. Mi giro da un lato e vedo zombie pronti a banchettare con la mia carne, mi volto in un’altra direzione e mi chiedo quale pericolo stia per arrivare”, si legge sulle pagine del New York Times.  “Le alte sfere di Valve sostengono di avere tra le mani la prossima rivoluzione dei videogiochi: i cosiddetti computer indossabili. Gli occhiali che sto provando, simili a quelli presentati recentemente da Google, potrebbero aprire numerose opportunità nei videogiochi. Questa tecnologia potrebbe far perdere gli utenti dentro la realtà virtuale e mischiare i videogiochi con la loro visione del mondo reale”, sostiene il giornalista.

Valve dal canto suo continua la sua strada verso l’innovazione e spiega che per ora nel mondo dei videogiochi la realtà virtuale è molto più vicina rispetto alla realtà aumentata, la tecnologia che vuole usare Google nei suoi occhiali e che possiamo già vedere in qualche app per i nostri smartphone e tablet. “Per ora l’hardware per la realtà virtuale è più facile da creare – spiega l’azienda -. Questo tipo di tecnologia si userebbe in un luogo fisso, sfruttando metodi di collegamento via cavo ed evitando di avere a che fare con i problemi tipici della realtà aumentata, come l’uso mobile. Inoltre si potrebbero usare CPU e GPU più potenti senza preoccuparsi dell’autonomia, e non ci si dovrebbe preoccupare del design. Tutte queste caratteristiche sono molto più difficili da tenere in considerazione nei dispositivi per la realtà aumentata. Infine non bisogna dimenticarsi che usando i visori per la realtà virtuale si potrebbero sfruttare le tradizionali periferiche compatibili con i videogiochi, come i joystick e i joypad, mentre con la realtà aumentata il metodo di input è ancora una grossa incognita”.

Secondo Valve dunque vedremo molto prima la realtà virtuale rispetto a quella aumentata, almeno nel mondo dei videogiochi. Per ora è difficile ipotizzare quando i primi dispositivi di questo tipo faranno la loro comparsa sul mercato, ma non è da escludere che già dal prossimo Natale potremo vedere qualche novità sugli scaffali dei negozi specializzati.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 11/09/12 alle ore 10:30 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 30 marzo 2017 06:55

  • Archivi