Mobile & Tech » Hi-Tech

Il Ministro Passera e il futuro delle startup: la parola d’ordine è semplificare

L’appuntamento, promosso dall’Associazione Italia Startup, è stato nel “tempio” delle startup H-Farm (a Roncade, Treviso). Temi all’ordine del giorno: il futuro delle startup in Italia e la presentazione del Rapporto della Task-Force per le aziende innovative. Protagonista il Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera (nella foto).

Il tutto è avvenuto a valle dell’impegno preso da Passera, lo scorso aprile, di istituire un team per individuare misure utili a creare in Italia un ambiente favorevole alle startup innovative, e dell’Open Day dello scorso 26 maggio (organizzato sempre in H-Farm), nel corso del quale il Ministro aveva raccolto le proposte di startupper, investitori e operatori del mondo dell’innovazione italiana. La Task-Force è stata coordinata da Alessandro Fusacchia, consigliere del Ministro, e composta da alcuni esperti che hanno partecipato ai lavori a titolo individuale e pro bono: Paolo Barberis, Selene Biffi, Giorgio Carcano, Annibale D’Elia, Luca De Biase, Andrea Di Camillo, Riccardo Donadon, Mario Mariani, Massimiliano Magrini, Enrico Pozzi, Giuseppe Ragusa e Donatella Solda-Kutzmann.

Numerosi i temi trattati durante la mattinata. Lancio, crescita, maturità, consapevolezza, territori sono i cinque aspetti essenziali affrontati dal Rapporto, che come ha spiegato Fusacchia “è stato realizzato in 100 giorni di lavoro, dopo 8 riunioni e 7-8 mila eMail scambiate tra di noi, oltre all’apertura di un indirizzo di posta elettronica ufficiale con il quale raccogliere i contributi in modo ufficiale e trasparente e l’avvio di una consultazione online per creare un dibattito che permettesse un confronto tra le diverse expertise, per generare intelligenza collettiva”.

Tra le misure che verranno accolte nelle nuove disposizioni normative dovrebbe esserci il raddoppio del mercato italiano del venture capital, che oggi si attesta intorno ai 70 milioni di euro (Stime Aifi) e un aumento del 100% del parco delle startup ad alto contenuto di innovazione, oggi stimate intorno a 2.500 in Italia.

Grande spazio per le iSrl, che consentono di aprire startup con una semplice comunicazione diretta alla Camera di Commercio, cancellando una serie di fasi intermedie e accelerando i tempi. La burocrazia, come sappiamo, è infatti una delle più importanti cause di “mortalità” delle neo-aziende.

Altro prezioso obiettivo dichiarato è stato quello di battere gli Stati Uniti nel crowdfunding, le piattaforme online che consentono di raccogliere capitali, in modo snello e veloce, anche con contributi minimi come 20 euro.

Sappiamo che il Rapporto è ancora incompleto e l’applicazione pratica sarà il primo banco di prova – ha aggiunto Fusacchia -. Crediamo fermamente che il Paese si trovi di fronte ad un’occasione storica per realizzare qualcosa di grande, a condizione di non affrontare il tema start-up con qualche modifica cosmetica a questa o quella legge, e di farlo con i tempi dell’innovazione e dell’impresa, non con quelli della burocrazia”.

Nel suo intervento il Ministro Corrado Passera ha confermato che quella che ci aspetta è la parte più difficile: “tradurre le proposte in azioni concrete, cambiando, andando contro a tante regole sedimentate e ardue da modificare”. I complimenti di Passera vanno a quelli che lui definisce scherzosamente ‘i suoi dodici apostoli’, che hanno elaborato un Rapporto di qualità, fondato su contenuti “fortissimamente seri, concreti e ambiziosi”. Il Ministro ha inoltre parlato del groviglio di regole che bloccano il lavoro e dell’urgenza della semplificazione, che per ora riguarda solo le startup, ma che presto verrà estesa a tutto il Paese. “Partiremo subito“, ha assicurato Passera, entro questo mese di settembre verranno approvate le norme del pacchetto crescita che comprendono anche quelle delle startup. Il lavoro della Task-Force non si ferma qui, ha aggiunto il Ministro, continuerà a valutare e monitorare le azioni future.

Questo, insomma, il leitmotiv della giornata: “Bisogna agire, non domani, adesso”.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 13/09/12 alle ore 17:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

lunedì 21 agosto 2017 02:49

  • Archivi