Mobile & Tech » Hi-Tech

PCI Express a consumi ridotti anche per smartphone e tablet

L’interfaccia PCI Express, alla base di molte connessioni fra i componenti dei PC moderni, si prepara ad arrivare anche negli smartphone e nei tablet, per merito di un’estensione a basso consumo di questo standard. Secondo il PCI Special Interest Group l’approvazione avverrà entro la fine del 2012, mentre nel 2013 la vedremo in azione. L’obiettivo è di ridurre i consumi di due volte rispetto al classico standard PCIe.

Secondo i responsabili del progetto questa nuova versione di PCI Express permetterà di aiutare i dispositivi mobile a gestire meglio i chip ad alte prestazioni, come i controller NAND Flash per l’archiviazione dei dati e quelli per la connessione di rete wireless. Inoltre non mancherà anche una versione con consumi ridotti dello standard PCIe 4.0.

Al Yanes, presidente del PCI SIG, spiega di aver cercato per mesi una soluzione a basso consumo per la tecnologia PCI Express. “Abbiamo intenzione di rendere il PCI Express più amichevole nei confronti del mondo mobile”, aggiunge Brian Carlson, vicepresidente della MIPI Alliance (che collaborerà al progetto).

Il problema dei consumi e della velocità delle connessioni è molto sentito in tutto il settore. L’anno scorso il capo degli ingegneri di Marvell (nota azienda produttrice di chip) ha espressamente richiesto una tecnologia d’interconnessione mobile in grado di collegare il suo chip a un controller esterno 802.11ac.

Il requisito minimo di questa connessione era di 1.1 Gbit/s di velocità, mantenendo un consumo inferiore ai 38 milliwatt e una tensione di 1,8 volt. Carlson ha spiegato che la nuova versione dell’interfaccia seriale M-PHY (un altro proggetto della MIPI Alliance) soddisferà queste richieste, grazie a un bandwidth di 2,9 Gbit/s. La prossima generazione, prevista per l’anno prossimo, sarà ancora meglio, con una velocità di 5,8 Gbit/s.

I risultati del nuovo PCIe dovrebbero invece garantire una velocità di 8 GT/s. L’obiettivo è di vendere 3 miliari di prodotti basati su queste interfacce soltanto nel 2012. Addio vecchi collegamenti D-PHY, appena sufficienti alla gestione di schermi mobile e fotocamere con una velocità di “appena” 500 Mbit/s.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 19/09/12 alle ore 09:30 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • andrew465
    di andrew465 | 19/09/2012 15:30

    davvero incredibile

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 28 giugno 2017 12:27

  • Archivi