Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

Non solo smartphone per Samsung, gli SSD PCI Express sono il futuro

Samsung ritiene che l’interfaccia PCI Express sarà il futuro degli SSD, mentre quella SATA diventerà obsoleta. La notizia è emersa durante il Samsung SSD Global Summit 2012, in cui l’azienda coreana ha discusso le strategie relative a questi veloci supporti per l’archiviazione dei dati.

Secondo i dati di Samsung già oggi si può superare la soglia dei 600 MB/s offerta dallo standard Sata III, e visto che sarebbe troppo difficile spingere l’interfaccia oltre questa velocità, la soluzione è di affidarsi alla PCIe. Questo standard offre numerosi vantaggi, come la scalabilità, la velocità (1 GB/s) e la compatibilità. Per questi motivi Samsung sostiene che diventerà l’interfaccia di riferimento degli SSD per almeno i prossimi 10 anni. Il settore è molto importante per Samsung, che è leader nella produzione di memorie NAND e SSD, considerando che soltanto nel 2011 il fatturato di questo segmento ha raggiunto i 21 miliardi di dollari.

Inoltre le previsioni per il futuro sono più che rosee, visto che si suppone che il mercato degli SSD crescerà di 2 o 3 volte nel 2012. Merito dell’uso di queste unità di archiviazione negli ultrabook, un vantaggio che permetterà di sfruttare design sempre più sottili e con prestazioni migliori rispetto al passato. Per quanto riguarda la situazione italiana Samsung ha annunciato di essere la prima della classe, con una quota del 32%, anche se le altre aziende produttrici di SSD, come Corsair e OCZ, stanno incalzando il gigante coreano.

Sicuramente la velocità di accesso ai dati e il prezzo per GB sono due fattori determinanti, e anche Samsung ha evidenziato come questi elementi siano importanti. Secondo l’azienda la diffusione degli SSD ha subito un importante rialzo quando il prezzo delle memorie NAND Flash è sceso sotto il valore di un dollaro per ogni GB. In questo modo gli utenti hanno cominciato a puntare su SSD più capienti, un valore confermato dai dati di vendita. A gennaio la capacità media degli SSD venduti era di 126 GB, mentre ora ci aggiriamo intorno ai 175 GB. L’obiettivo è di creare un SSD di 1 TB con un prezzo accessibile, ma i risultati li vedremo soltanto nei prossimi 2 o 3 anni.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 28/09/12 alle ore 14:00 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

I commenti sono chiusi.

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 10 dicembre 2016 21:32

  • Archivi