Web & Social » Novità dal Web

App che “catturano” scatti e… ladri!

Chi crede nell’utilità delle centinaia di app esistenti, potrà trovare un’argomentazione in più a suo favore dopo aver letto questa storia.

La vicenda può sembrare comune: è settembre, la protagonista – una professoressa di medicina dell’Università di Alessandria d’Egitto – sale su un taxi a Milano dove, al momento di scaricare i bagagli dall’auto, il tassista “sbadatamente” dimentica di scaricare la sua borsa con smartphone Samsung Galaxy S III annesso.

Dopo il colpaccio però il tassista si rilassa e si lascia andare all’entusiasmo, decidendo di sfruttare a pieno le funzionalità del suo “nuovo” smartphone, e divertendosi a scattare foto. Sottovalutare la tecnologia è di certo una cosa che non farà più. Infatti le sue foto, tramite un’app installata sul telefono, vengono inviate in automatico al pc della proprietaria derubata. Così la donna, una volta rientrata a casa, si trova gli scatti del tassista. Oltre il danno la beffa, verrebbe da pensare, se non fosse che invece è proprio grazie a questi scatti che il ladro, incensurato, viene rintracciato e denunciato per appropriazione indebita e lo smartphone torna nelle mani del legittimo proprietario.

Chissà se la fortunata professoressa avrà tenuto una delle foto del tassista per ricordo…

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 18/10/12 alle ore 12:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • andrew465
    di andrew465 | 19/10/2012 09:58

    è vero ormai ci sono app capaci di localizzare un dispositivo di ultima generazione.

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 27 maggio 2017 04:16

  • Archivi