Web & Social » Social Media

Quando il gioco si fa duro… i duri iniziano a giocare!

Eccoci di nuovo alla ricerca delle chiacchiere da BarSport…Digitale. Questo fine settimana è stato caratterizzato, oltre da un ritorno di primavera, da risultati importanti.

Giampiero Boniperti, uno che la juventinità la possiede nel proprio DNA, alla presentazione dello Juventus Stadium aveva dichiarato al popolo bianconero una frase inequivocabile: “vincere non è importante, è l’unica cosa che conta“. Da quel momento la squadra bianconera ha iniziato ad infilare una serie di risultati positivi e ad oggi non ha ancora trovato una sconfitta. Sono dati impressionanti: 47 gare senza perderne una.

Sabato pomeriggio la corazzata bianconera tra le proprie mura di casa ha ospitato quella che è considerata l’antagonista numero uno di quest’anno, il Napoli. Entrambe le squadre occupavano prima del fischio d’inizio la testa della classifica. Usando un’espressione tennistica, anche se il campionato è ancora molto lungo, quella di sabato era il primo “match point” per entrambe le formazioni. Chi avesse messo a segno il colpaccio avrebbe inflitto tre punti di vantaggio all’inseguitore. Bene. Il vantaggio l’ha preso la Juventus. Un buon Napoli ha retto fino al 35esimo della ripresa per poi prendersi la prima stoccata da Caceres e due minuti più tardi la seconda dal giovane diciannovenne Pogba.

Quella di sabato di certo non è una Juve migliore rispetto a quella ammirata l’anno scorso, ma è sempre una squadra cinica e affamata di vittorie. Si continua a parlare che alla Juve manca il Top Player da 20 gol a stagione, a far sorridere e gongolare i tifosi sono però i 20 giocatori entrati nel tabellino dei marcatori. In fondo l’unione fa la forza.

Sull’account Twitter ufficiale, @juventusfc, la gioia dei tifosi e giocatori è palpabile; Giorgio Chiellini esalta la vittoria: “Grande vittoria!!! Avanti cosi!!!“. Il compagno di reparto di Giorgione, Leonardo Bonucci, commenta così la vittoria esaltando il fatto che nella casellina delle partite perse c’è il numero zero: “Che Juve!!!… l’imbattibilità continua!!!“. L’eroe di sabato, Pogba, non ha affatto intenzione di nascondersi. Spavaldo e sicuro, dopo la partita ha posto il suo obiettivo: “Voglio diventare il miglior giocatore al mondo“. A 19 anni sognare non costa nulla.

L’ottava giornata di campionato ha chiaramente evidenziato che in casa del Milan di Allegri non c’è più niente da ridere. A Roma contro la Lazio la truppa rossonera ha preso tre schiaffoni che fanno ancora male. Tenendo presente che è la quinta sconfitta su otto partite disputate e solo 7 punti all’attivo. Ora ci si trova a guardarsi alle spalle: la zona calda della retrocessione è ormai alle porte. Certo come detto sopra il campionato è ancora lungo è la formazione del Diavolo ha tutto il tempo per riprendersi, ma altri passi falsi potrebbero essere fatali. Di contro si è vista una Lazio molto ben disposta in campo da Petkovic. La squadra capitolina ha espresso un buon gioco e alla fine ha portato a casa una meritata vittoria.

Su @acmilan i tifosi milanisti si stringono attorno alla squadra, tanti i commenti di conforto: “@acmilan non mollate ragazzi… forza!!!!!noi siamo il Milannnn!!!!!“. Anche Adriano Galliani ha espresso il suo incoraggiamento a non mollare: “è un momento difficile, bisogna avere la forza di stare calmi e superare questo momento“. Il Milan, la squadra più titolata del mondo, può contare del supporto di tifosi particolari come Danilo Gallinari  che dal suo acco nut @gallinari8888: “Nei momenti difficili non si può far altro che lavorare e lavorare… e vivere le giornate e le situazioni con positività… forza diavolo…

Dall’altra parte del naviglio, sulla sponda nerazzurra la situazione è decisamente diversa. La banda di Stramaccioni vince e convince. Liquida il Catania con un bel 2 a 0. Diverte e si diverte: Antonio Cassano sembra aver trovato la sua dimensione in casa Inter. FantAntonio segna il primo gol e impreziosisce la sua prova con le sue solite giocate. Il secondo sigillo lo mette a segno Palacio. Strama a fine partite esalta il pibe di Bari vecchia: “Sicuramente lui sta dando un grandissimo contributo e sta facendo benissimo, ma credo che questa sia l’Inter di tutti i calciatori“.

Dall’Italia alla Malesia. A Sepang si è corso il terz’ultimo appuntamento stagionale della MotoGp. Sotto una pioggia insistente a tagliare per primo il traguardo è stato Dani Pedrosa su Honda. Dietro allo spagnolo si piazzano Lorenzo e Stoner in super rimonta. Quella malese è stata una corsa un po’ strana. Al semaforo verde Lorenzo in versione motoscafo si prende la prima posizione. Al tredicesimo giro evidentemente le pinne montate sulla sua moto si sono consumate con la conseguenza che Pedrosa lo supera. Jorge inizia a fare segni molto eloquenti ai commissari di pista che decidono di sospendere la gara tenendo le posizioni conquistate. Al buon Lorenzo è andata assai bene tenendo presente che Stoner era ad un paio di bracciate.

Valentino non ha sfigurato nella piscina di Sepang, partito undicesimo è riuscito con ottima partenza risalire nelle alte posizioni e tagliare il traguardo al quinto posto dietro al compagno di scuderia Hayden.

Il fatto che si sia corso sotto la pioggia, in Malesia, è un fatto curioso. A tutti noi piace pensare che erano le lacrime degli angeli per ricordare un grande pilota. Un anno fa proprio su questo tracciato il Sic ci ha lasciati. Dal paddock ai social network sono volate tantissime testimonianze per Marco, le potete leggere tutte ricercando l’hashtag #Sic o #Simoncelli. L’immagine che più mi piace è pensarlo in sella alla moto che prova le sue “penne”. Ciao Sic.

L’appuntamento con la chiacchiera da BarSport… Digitale è per la prossima settimana.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 22/10/12 alle ore 15:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 29 aprile 2017 19:19

  • Archivi