Web & Social » Novità dal Web

Meteore d’autunno: ecco i residui della cometa Halley

Di solito si aspetta il 10 agosto per alzare gli occhi al cielo nella speranza di scorgere lo spettacolo delle stelle cadenti e di cogliere l’occasione di esprimere anche qualche desiderio. Ma forse molti non sanno che anche in questi giorni è possibile farlo.

Stanno infatti passando le Orionidi, le velocissime meteore generate dalla cometa di Halley. Il picco di visibilità lo abbiamo già superato sabato 20 e domenica 21 ottobre, ma fino a domani dovrebbe esserci ancora traccia dello sciame meteorico formato dai residui dei vecchi passaggi della cometa Halley nei pressi della Terra.

Le scie luminose che attraversano il cielo in questi giorni sono appunto frutto della combustione di gas e polveri di meteore che entrano in contatto con la nostra atmosfera ed è uno spettacolo che si verifica ogni ottobre, quando la Terra passa attraverso un cumulo di polveri lasciati dal passaggio della cometa, che si avvicina al nostro pianeta circa ogni 75 anni. L’ultimo passaggio era avvenuto nel 1986, e per il prossimo bisognerà aspettare una cinquantina di anni perché è previsto per l’estate del 2061.

La velocità di questi residui è stimata intorno ai 65 km al secondo ed è un fattore importante per la loro visibilità. Infatti più le meteore  sono veloci più tendono a esplodere lasciandosi alle spalle scie incandescenti di detriti che possono persistere anche per alcuni minuti.

In queste giorni di passaggio sono mediamente cadute 25 meteore a notte. Se volete approfittare, siete ancora in tempo a vederle! Necessario però allontanarsi dalle luci della città. Buono spettacolo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 23/10/12 alle ore 10:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 23 agosto 2017 02:30

  • Archivi