Web & Social » Novità dal Web

La fonte dei font: George Bruce e il brevetto

Praticamente ognuno di noi usa, chi più chi meno quotidianamente, un font.

No, non è un’accusa, è un dato di fatto. Per chi non lo sapesse, infatti, il  font, o tipo di carattere, è un “insieme di caratteri tipografici caratterizzati e accomunati da un certo stile grafico o intesi per svolgere una data funzione”.

Arial, Courier, Times New Roman sono solo alcuni dei più noti e utilizzati. Ma dovete sapere che il primo font tipografico in assoluto fu brevettato ben 170 anni fa da George Bruce.

Pioniere tra l’altro dell’utilizzo dei brevetti, perché, quando la sfruttò, la legge in merito ai brevetti era stata approvata dal Congresso degli Stati Uniti da pochissimo.

Da buon industriale dotato di senso degli affari, Bruce ne approfittò subito e il 9 novembre 1842, si aggiudicò il primo brevetto della storia americana per il design grazie proprio a un carattere tipografico.

Proprietario di una tipografia a New York, poi industriale con una fonderia, la passione per il mondo dei caratteri e della stampa gli rimase nel cuore e si dedicò per tutta la vita al design dei font e alla creazione degli stampi.

È difficile trovare qualcosa nei caratteri tipografici che sia di design originale, se guardiamo solo alle linee caratteristiche – dichiarò Bruce quando ricevette il brevetto ma se invece osserviamo i modi in cui le figure variano mentre queste linee rimangono costanti, troviamo la stessa varietà che ci aspetteremmo di osservare nei ritratti di un medesimo soggetto dipinti da diversi artisti con differenti prospettive”.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 09/11/12 alle ore 16:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 15 dicembre 2017 13:03

  • Archivi