Web & Social » Novità dal Web

Regali sbagliati: come evitarli… o cosa farne

Cercare il regalo giusto è un’arte che richiede non poco impegno. Quante volte ci scervelliamo per immaginare cosa regalare a genitori, fratelli, fidanzato/a, amici. Anno dopo anno, occasione dopo occasione, scegliere il regalo appropriato, che può soddisfare e magari rendere felici tutti è sempre molto stressante e difficile. E così spesso, anzi spessissimo, si finisce per acquistare, e ricevere, doni standard: bagnoschiuma, candele, cornici, pantofole, insomma oggetti generici che possono andar bene per tutti.

Ma ancora più spesso – a chi non è mai capitato? – ci si ritrova a fare, e ricevere, regali davvero poco azzeccati, come abiti che mai indosseremmo o di taglie sbagliate, accessori che non hanno nulla a che vedere con il nostro stile, orecchini a chi non li porta, piastre per capelli a chi ha appena effettuato un taglio cortissimo, accendini a chi ha appena smesso di fumare e via dicendo.

Scartare i regali rappresenta così spesso una delusione, e si scontra con quanto emerge da un’analisi Coldiretti/Swg che racconta come sotto l’albero il 53% degli italiani vorrebbe trovare qualcosa che gli serva, il 23% un regalo utile che non si è mai pensato di comprare e il 14% un regalo sfizioso che non comprerebbe. Una ricerca Tns condotta nell’ottobre 2012 su un campione di 1.022 intervistati con un’età compresa tra i 16 e i 54 anni, ha rivelato che lo scorso anno in Italia, sono stati spesi (o sprecati, che dir si voglia) ben 754 milioni di euro in regali sbagliati.

Dalle interviste effettuate, emerge così anche che più di un italiano su tre (il 36%, cioè il 3% in più rispetto al passato), un po’ per ovviare al problema dei doni non desiderati, un po’ per non rinunciare alla tradizione natalizia neanche in tempo di crisi, è favorevole a riciclare i regali e il 18% lo fa utilizzando internet.

Tra i canali online più utilizzati per liberarsi degli oggetti indesiderati c’è eBay che conta il suo massimo affollamento post-Natale proprio il 7 gennaio. Abbigliamento, accessori, computer, libri e musica le categorie più gettonate.

Ok al riciclo quindi, ma sempre seguendo delle regole auree. Per chi infatti non sceglie di dare i regali in beneficenza (ottima soluzione per donare, utilizzata dal 18% degli italiani), ma di girarli a conoscenti e amici, bisogna ricordarsi che anche in questa attività c’è un galateo da rispettare.

Le regole più importanti?

1. Ricordarsi chi è l’autore del regalo riciclato, per evitare gaffe restituendo il regalo al mittente o a un suo parente.

2. Curare l’unica cosa nuova e che viene da voi: la confezione!

3. Riciclare con attenzione: non girare il regalo a voi poco gradito a qualcuno che a sua volta non lo gradirà per provare a “mettere un punto” al ciclo del riciclo.

E per chi si appresta a fare shopping last minute, fate un pensiero in più a cosa comprare per evitare di essere “riciclati”.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato sabato 22/12/12 alle ore 10:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 15 dicembre 2017 05:18

  • Archivi