Web & Social » Social Media

Facebook presenta Graph Search, il motore di ricerca social

Come sappiamo Facebook è ormai un mondo, sebbene solo digitale, popolato da oltre un miliardo di persone. Un mondo estremamente ricco di connessioni, di contenuti, di “like”, di storie personali e non. Da ieri sera, ovvero dopo l’evento organizzato da Mark Zuckerberg presso il quartier generale di Menlo Park, questo mondo in costante crescita ha un nuovo motore di ricerca, una “Nuova ricerca tra le connessioni” o “Graph Search” in grado di scandagliare questo mare di informazioni (si parla di mille miliardi di interconnessioni e 240 miliardi di immagini per ogni miliardo di utenti) e trovare esattamente ciò che cerchiamo rispondendo a semplici domande come (dagli esempi fatti dallo stesso social network): “Quali locali frequentano i miei amici a San Francisco”, “Foto scattate prima del 1990″, “Musica che piace ai miei amici”, “Ristoranti di Londra con più like”, “Foto scattate a New York dai miei amici”.

Il servizio è in versione beta (è necessario richiedere un invito per provarlo) e secondo molti lascia già intravedere le sue enormi potenzialità. Su Facebook abbiamo una miniera di informazioni, o fonti di informazioni, che compongono appunto il nostro “social graph”. Si tratta dei nostri amici, le nostre conoscenze, i brand che ci interessano, le community con cui abbiamo maggiore affinità, i nostri e i loro contenuti. Tramite la nuova ricerca gli utenti potranno individuare persone, brand, informazioni e notizie in base alle proprie esigenze e sfruttando al massimo le potenzialità del “social graph”.

Il cambiamento è sicuramente molto importante: per questo Facebook ha atteso molto prima di presentarlo, con grandi investimenti sugli aspetti tecnologici della novità. L’obiettivo del social network è diventare il punto di riferimento per la ricerca, rendendola più facile e efficace grazie al network di amici e di connessioni che l’utente costruisce ogni giorno. C’è un enorme database di conoscenza che le persone creano quotidianamente: la ricerca social è un’ottima opportunità per provare a trarne il massimo.

In molti definiscono la mossa di Mark Zuckerberg una sfida aperta a Google, un radicale cambiamento della “natura” del social network, e l’inizio della competizione dei due colossi nel campo della ricerca online. Questo, come sempre, sarà decretato dal successo o meno dell’iniziativa presso gli utenti. Di certo quello che sta cambiando, e continuerà a cambiare, è la definizione di “ricerca”, che non è più una semplice esplorazione del web, ma un’indagine multimediale nella rete sociale e tra le connessioni degli utenti.

Ultima nota: a conferma dell’antagonismo tra Facebook e Google, come dichiarato da Zuckerberg i risultati delle ricerche effettuate attraverso Graph Search saranno integrati con i risultati del motore di ricerca di Microsoft Bing. “Se Graph Search non ritiene di poter rispondere alle domande che vengono poste solo con i dati Facebook – ha spiegato Mark – inizierà a mostrare i risultati di Bing. Riteniamo si tratti di una grande partnership”.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 16/01/13 alle ore 10:10 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 25 giugno 2017 20:53

  • Archivi