Mobile & Tech » Hi-Tech

Il cloud computing creerà 7 milioni di posti di lavoro

La richiesta di addetti IT specializzati nell’ambito del cloud computing aumenterà ogni anno del 26% fino al 2015, creando nel mondo 7 milioni di posti di lavoro. Questi sono i dati emersi da un white paper commissionato da Microsoft e IDC. Tuttavia, i responsabili della selezione del personale nel settore IT segnalano che la ragione per cui nel 2012 non sono riusciti a colmare le posizioni aperte legate al cloud, pari a 1,7 milioni, è da rintracciarsi nella mancanza di candidati in possesso di un livello di formazione e certificazione adeguato per operare in un mondo complesso.

Secondo lo U.S. Bureau of Labor Statistics, negli Stati Uniti il settore IT sta registrando una modesta crescita dei posti di lavoro, con un incremento medio dell’occupazione compreso tra l’1,1 e il 2,7% all’anno fino al 2020. Tuttavia in questo settore i ruoli nel segmento cloud sono in rapido aumento. Poiché la forza lavoro disponibile non è preparata a ricoprire tali ruoli è dunque necessario, sempre secondo il white paper IDC, dare urgente avvio a una riqualificazione dei professionisti già attivi e incoraggiare gli studenti a frequentare corsi di formazione e a conseguire certificazioni IT legati al cloud computing.

Nonostante la modesta crescita complessiva del settore IT negli Stati Uniti, i posti di lavoro nell’ambito del cloud computing aumentano, ma questo incremento evidenzia una dura realtà, ovvero che a livello mondiale la forza lavoro sia indietro in fatto di possesso delle competenze necessarie per operare con successo in questo segmento – ha dichiarato Cushing Anderson, Program Vice President, IDC -. Diversamente dalle carenze di competenze IT registrate in passato, colmare questo divario è estremamente impegnativo, poiché l’utilizzo della cloud comporta una nuova serie di skill di cui non c’era bisogno in precedenza. Per le posizioni di lavoro nel cloud computing non esistono criteri generali e adattabili. Di conseguenza, formazione e certificazione sono essenziali per preparare i potenziali candidati a occupare tali ruoli”.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 04/02/13 alle ore 10:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • andrew465
    di andrew465 | 04/02/2013 15:04

    in Italia la vedo dura,soprattutto nel settore mobile,per via dei bundle dati molto bassi,al momento è quasi inutilizzabile.

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 27 aprile 2017 05:16

  • Archivi