Mobile & Tech » Hi-Tech

Nel futuro ci aspetta l’ibernazione? La ricerca fa progressi e promesse

L’ibernazione è sempre stato un grande sogno nelle menti degli scienziati e dei profani, protagonista di racconti e film fantascientifici, ma anche di numerosi studi concreti. Ora, dall’Università Alma Mater di Bologna, arriva una risposta positiva che fa ben sperare per il futuro.

Condotta dal ricercatore Matteo Cerri, dai suoi colleghi docenti Giovanni Zamboni e Roberto Amici e da altri cinque fisiologi dell’ateneo bolognese e pubblicata sulla rivista scientifica Journal of Neuroscience, la ricerca sta facendo parlare di sé.

La domanda dalla quale si partiva era la solita: è possibile abbassare la temperatura corporea di un essere vivente di dieci o venti gradi senza provocare danni al suo organismo e poi riportarlo alla vita attiva? La risposta pare essere sì.

I ricercatori dell’Alma Mater sono riusciti infatti a ibernare un ratto, mammifero che, come l’uomo, non è capace di ibernazione naturale – quella, per intenderci, fisiologica, tipica degli animali che vanno in letargo.

Attraverso un’iniezione, in una regione profonda del cervello, di sostanze chimiche preposte, i ricercatori sono arrivati a spegnere l’attività nervosa delle cellule deputate a mantenere elevata l’attività metabolica, riducendo così anche la frequenza cardiaca. In pratica hanno indotto uno stato di ”animazione sospesa” nel ratto, portandone la temperatura corporea intorno ai 20°. Dopo poche ore il piccolo animale si è svegliato in perfetta salute, e in più riposato.

Lo studio potrebbe aprire molte prospettive interessanti. “Tale tecnica potrebbe essere sfruttata durante complessi interventi neuro-o cardio-chirurgici o in pazienti infartuati per permettere ai diversi organi di sopravvivere in condizioni di scarsa disponibilità di ossigeno”, spiega Roberto Amici. “Con molta cautela, anche perché è un’ipotesi molto lontana, si potrebbe pensare anche a un utilizzo in pazienti in attesa di espianto di organi”.

Il prossimo passo, una volta raccolti i fondi necessari, sarà tentare l’ibernazione sul maiale.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato sabato 23/02/13 alle ore 11:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 28 maggio 2017 12:24

  • Archivi