Web & Social » Novità dal Web

Una cometa verso Marte: a ottobre 2014 potrebbe esserci un impatto

Le traiettorie astrali sono infinite e imperscrutabili. Il 19 ottobre 2014 la cometa, C/2013 A1, scoperta il 3 gennaio scorso dall’astronomo scozzese-australiano Robert H. McNaught del Siding Spring Observatory in Australia, sfiorerà Marte, passando a 101mila chilometri dal Pianeta Rosso.

Fino a qui tutto nella “norma”. Quello che fa riflettere è che il programma Near-Earth Object del Jet Propulsion Laboratory della Nasa, che ne sta calcolando la traiettoria, non avrebbe ancora escluso la possibilità di un impatto con il pianeta, benché la probabilità sia una su 600.

La cometa che arriva dalla nube di Oort, all’estrema periferia del Sistema Solare, sarà con ogni probabilità molto luminosa, quindi ben visibile dalle sonde che si trovano sul pianeta rosso.

Dalla Terra non dovrebbe essere visibile, anche se la Nasa non ha escluso neanche che possa diventare abbastanza brillante da permetterlo. Se così fosse, già a partire dal settembre 2014 la cometa potrebbe essere osservata con un piccolo telescopio o un buon binocolo nel suo percorso verso Marte, ma in ogni caso solo dall’emisfero australe.

Se l’ipotesi peggiore, ovvero quella dell’impatto, si verificasse, provocherebbe secondo gli specialisti del Jpl un cratere di due chilometri di diametro, liberando un’energia di vari megaton, cioè svariate centinaia di volte superiore a quella della bomba di Hiroshima.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato domenica 10/03/13 alle ore 11:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

lunedì 18 dicembre 2017 19:36

  • Archivi