Web & Social » Social Media

E Twitter cinguettò “Habemus Papam”

Erano circa le 19 di ieri quando la fumata bianca proveniente dal comignolo più osservato del mondo ha avvisato che il nuovo Papa era stato eletto.

Si è dovuta poi attendere un’altra ora prima che dal famoso balcone si affacciasse il nuovo Capo della Chiesa cattolica.

La tanto nota affermazione latina “Habemus Papam” per la prima volta nella storia, non solo è stata pronunciata a voce in mondovisione dal cardinale protodiacono, ma è anche stata cinguettata su Twitter dall’account @Pontifex, riaperto dopo le “dimissioni” di Benedetto XVI che ne avevano visto la sospensione temporanea.

La rete si è immediatamente scatenata con un numero di cinguettii degno delle più importanti manifestazioni sportive e politiche, ondeggiando tra il sacro e il profano.

“Papa Francesco I devo dire che mi sta simpatico, benvenuto!”

“Il Francesco più importante di Roma non è piu Totti…”

“HABEMUS PAPAM!! Now many difficult decisions have to be taken

“Le campane di #Roma iniziano a suonare ora, ha fatto prima #twitter”

Il profilo Twitter della Santa Sede, VaticanComunication, è stato il primo ad annunciarlo per tutti i fedeli e tante sono state le congratulazioni ufficiali di personaggi politici da tutto il mondo che hanno scelto questa piattaforma per comunicare.

A pochi minuti dall’annuncio, oltre a quelli ufficiali, altri due account sono stati al centro dell’attenzione mondiale. Il primo, @JMBergoglio, è stato erroneamente scambiato per l’account personale del cardinale Jorge Mario Bergoglio (Papa Francesco) e in pochi minuti ha conquistato decine di migliaia di follower, ingannando anche testate internazionali. L’account si è infatti presto rivelato un fake, il cui vero proprietario non aveva niente a che fare con il pontefice, ed è stato sospeso nel corso della serata.

Il secondo, @SistineSeagull, è un account dedicato al gabbiano che per quasi mezz’ora è rimasto ieri sul comignolo della Cappella Sistina, proprio prima della fumata bianca. I miliardi di occhi puntati sul tetto non hanno potuto ignorare quella presenza che a molti è sembrata un segno divino e così su Twitter è subito nato l’account che, tra ironia e misticismo, ha raccolto già più di 8mila follower.

Oggi che ogni evento diventa sempre più social e che anche la Chiesa si è aperta a questo mondo, chissà che il prossimo passo per il Papa non sia quello di utilizzare Instagram o Foursquare nei tanti viaggi che lo attendono.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 14/03/13 alle ore 12:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 23 maggio 2017 22:44

  • Archivi