Web & Social » Novità dal Web

A Londra l’olio dà energia al corpo e alla casa: la cucina eco-friendly

Cucinare bio. Anzi cucinare eco. A Londra gli scarti di cucina delle aziende alimentari e della moltitudine di ristoranti che popolano la turistica città, avranno una seconda vita.

Dopo aver svolto la loro funzione culinaria, infatti, serviranno a fornire energia alle abitazioni. Dalla padella all’impianto energetico, insomma.

Gli olii di scarto saranno raccolti e veicolati verso un impianto energetico di nuova realizzazione a Beckton, est di Londra.

L’impianto di trattamento di olii e grassi per fini dovrebbe entrare in funzione entro il 2015 e sarà il più grande al mondo, trasformando 30 tonnellate al giorno di scarti in 130 GWh all’anno di elettricità, sufficiente per coprire il fabbisogno energetico di ben 40.000 case.

L’impianto nasce da un accordo da 200 milioni di sterline tra iCON Infrastructure, 2OC e Thames Water. Ogni mese occorrono 1 milione di sterline per riparare i blocchi ai depuratori provocati dall’immissione negli scarichi di oli e di grassi da cucina esausti. Il loro recupero dunque, oltre che a recuperare energia e aiutare l’ambiente, potrebbe far risparmiare milioni.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 11/04/13 alle ore 10:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

lunedì 11 dicembre 2017 08:29

  • Archivi