Web & Social » Social Media

Testamento digitale: dove volete che finisca la vostra immagine online?

Capita a volte di pensare a cosa accadrebbe ai nostri averi se un giorno partissimo per un lungo viaggio, magari anche uno… eterno. Ebbene sì, l’argomento è un po’ lugubre, gli oggetti fisici che vi appartengono continuano a esistere dopo di voi e vanno di solito a parenti e amici, in base alle vostre volontà o alla legge.

Ma che fine fanno invece i beni “virtuali”, quelli online insomma? Spesso non ci rendiamo conto di quanto di noi sia disponibile in rete, dai messaggi di posta privata, alle foto, ai video ai nostri aggiornamenti.

Proprio per questo Google ha cercato una soluzione per istruire i server su cosa fare con i vostri messaggi di Gmail, i dati del profilo di Google+, i post di Blogger, i file del disco, le foto dell’album Picasa, i dati di Google Voice e i video di YouTube, tutto ciò che di vostro può esserci sui suoi servizi.

In pratica una sorta di “testamento” web. Si chiama Gestione Account Inattivo e permette di comunicare cosa si vuole che avvenga dei propri dati una volta che voi, per una ragione qualsiasi, dalla più leggera alla più fatale, non ve ne vogliate o possiate più occupare.

Il servizio vi dà così la possibilità di selezionare cosa conservare per i posteri e cosa eliminare per sempre. Un modo, in un certo senso, di controllare e costruire la propria immagine anche post-mortem. Perché, ormai si sa, l’apparenza – anche sul web – conta.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato domenica 14/04/13 alle ore 10:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 24 giugno 2017 12:19

  • Archivi