Web & Social » Novità dal Web

Ecco il DNA del cavallo più antico del mondo

La scienza guarda al futuro, ma anche al passato. Proprio di questi giorni è la notizia di una scoperta di enorme rilievo nel campo dell’evoluzione delle specie. Infatti è stato sequenziato il genoma di un cavallo di ben 700mila anni fa.

Le ossa del cavallo, della specie Equus lambei, sono state trovate nel permafrost, il terreno perennemente ghiacciato, in una regione del Canada. Il team che ha seguito il lavoro, i cui risultati sono stati pubblicati su Nature, è stato coordinato da Eske Willerslev e Ludovic Orlando dell’Università di Copenaghen.

Si tratta dell’animale più antico mai sequenziato e gli studi compiuti hanno permesso, grazie alla buona conservazione dei reperti, datati tra 560mila e 780mila anni fa, di fare passi avanti sugli studi dell’evoluzione della specie. Infatti, grazie al confronto col DNA di cavalli di altri periodi è emerso che il genere Equus ha dato origine a tutti i cavalli contemporanei, agli asini e alle zebre e che risale a 4-4,5 milioni di anni fa, cioè il doppio di quanto precedentemente ritenuto.

Al di là dell’interesse nel campo di studi, è interessante il fatto che “il Dna può avere una sopravvivenza maggiore di quanto immaginato – come spiegano i ricercatori – e quindi sembra possibile anche studiare il Dna degli ominidi più antichi”.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato sabato 29/06/13 alle ore 11:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Articoli correlati

Nessun articolo correlato.

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 19 agosto 2017 07:18

  • Archivi