Mobile & Tech » Computer & Tablet

Più smartphone ma non meno protetti

Negli ultimi anni utilizziamo sempre di più gli smartphone per collegarci ad internet. Rispetto ai PC non li usiamo più solo per navigare online, ma attraverso varie applicazioni raccogliamo punti al supermercato, riceviamo informazioni su prodotti e servizi, condividiamo fotografie sui social network, acquistiamo coupon e tracciamo i nostri spostamenti.

Se da un lato ci riteniamo attenti quando acquistiamo online, dall’altro non possiamo definirci allo stesso modo consapevoli di come vengono utilizzati i nostri dati personali da numerosi servizi online.

Secondo i dati presentati dal Politecnico di Milano tra il 2009 e il 2012 le persone collegate ad internet via PC sono passate da 34 milioni a 41 milioni. Nello stesso periodo coloro i quali si collegano via smartphone sono più che raddoppiati (da 15 a 32 milioni) e si stanno preparando al sorpasso degli utenti che utilizzano un computer per accedere al web.

Anche analizzando i siti a cui ci colleghiamo, ci rendiamo conto dell’uso sempre più massiccio che facciamo degli smartphone. Secondo comScore in un anno (il 2012) gli utilizzatori di siti in versione mobile sono aumentati del 25,6% e coloro che utilizzano applicazioni per smartphone del 33,5%. Guardando a un futuro non troppo lontano, quest’anno le linee mobile supereranno i 7 miliardi e nel 2017 si calcola che l’85% della popolazione mondiale avrà accesso a reti 3G e il 50% a reti 4G.

Se bene o male i computer di molti di noi sono protetti da programmi antivirus, stessa cosa non si può dire per smartphone e tablet che risultano quindi avere molti punti di vulnerabilità.

Symantec nell’Internet Security Threat Report di quest’anno ci presenta dati significativi sulla sicurezza nella navigazione mobile: la vulnerabilità degli smartphone è in netta crescita negli ultimi anni, come del resto il numero delle famiglie di malware e delle loro varianti che ogni anno vengono create. Anche se, ad oggi, secondo Symantec, non esiste una correlazione significativa tra le vulnerabilità dei sistemi operativi e lo sfruttamento dei malware, non è detto che in futuro questa situazione non possa cambiare.

Per tutti questi motivi e vista l’eterogeneità dei dispositivi da cui fruiamo dei servizi online, risulta molto importante la possibilità di potersi affidare non solo a soluzioni classiche come gli antivirus installati direttamente sui computer ma anche a servizi di protezione a monte, su internet, come Rete Sicura.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 03/07/13 alle ore 16:00 e classificato in Mobile & Tech » Computer & Tablet . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 21 novembre 2017 22:04

  • Archivi