Web & Social » Social Media

Twigis: un social network su misura per bambino

Il web 2.0 ha ormai da anni preso piede nella vita quotidiana e la diffusione dell’information technology ha rivoluzionato anche le modalità di apprendimento e di formazione. Anche i più piccoli navigano sulla rete con una certa regolarità e spesso senza il controllo dei genitori.

Per Audiweb nel 2012 oltre due milioni sono stati i bambini collegati a internet e secondo una ricerca di uKnewKids il 38% dei bambini sotto i 13 anni, ha un profilo social. Non si può trascurare o ignorare l’educazione digitale dei più piccoli e la si deve affrontare con attenzione e protezione. Giuliano Noci, docente di marketing del Politecnico di Milano, sottolinea: “ I bambini ormai apprendono attraverso la rete. È necessario però che si muovano in un ambiente pensato per loro”.

Proprio all’interno di questa tematica si colloca l’arrivo di Twigis, un social network dedicato ai bambini. Una piattaforma di informazione e divertimento per i giovanissimi di età compresa tra i 6 e i 12 anni. Nato in Israele con un investimento di 7 milioni di dollari, conta nel mondo già 4 milioni di utenti. All’estero si chiama Tweegee.com ed è arrivato in Argentina, Brasile, Egitto, Giordania, Israele, Russia e Turchia. In Italia si è sviluppato grazie alla collaborazione con Rcs. L’amministratore delegato Shay Bloch, in ogni parte del mondo, ha scelto di stringere delle partnership con i colossi dell’informazione, conservando però la gestione della piattaforma.

A salutare questa novità c’è anche il presidente di Telefono Azzurro, Ernesto Caffo, che ha dichiarato: “Twigis rappresenta per noi una buona occasione per studiare il comportamento dei minori online e per capire la vulnerabilità. Non si può prescindere dall’educazione digitale dei più piccoli”.

Per Twigis la sicurezza degli utenti più piccoli è fondamentale. Le news sono selezionate e tutte le attività e i post sono costantemente moderati e controllati: ogni messaggio o discussione viene sottoposta ad approvazione prima di poter essere pubblicata, in modo da proteggere i ragazzini da contenuti inappropriati.

Su Twigis ogni utente ha un suo profilo, con relativa immagine, niente foto, solo avatar colorati e divertenti, e può disporre di monete digitali che si accumulano giocando. Sul portale i bambini hanno a disposizione 4mila giochi, possono incontrarsi, chiacchierare in fantastici mondi virtuali e sviluppare la propria creatività costruendo fumetti animati, che possono poi condividere e vengono forniti di un account di posta elettronica, ovviamente senza contatti verso l’esterno.

Abbiamo offerto la possibilità di creare un proprio account e-mail da usare per giocare e interagire con gli altri utenti. Non si possono mandare e ricevere messaggi dall’esterno” spiega Giuliano Benaglio, Country Manager in Italia di Twigis.

La sicurezza è garantita da un software, ma anche da un team in carne e ossa che monitora i contenuti delle conversazioni. Esiste poi un innovativo sistema “anti bulli”; se infatti i moderatori si accorgono che un utente viene preso di mira da un altro, possono mettere quest’ultimo in quarantena per un periodo di tempo ritenuto appropriato, una sorta di punizione che può trasformarsi in espulsione definitiva e avviso ai genitori. Inoltre per completare l’iscrizione i bimbi devono attendere la conferma dell’e-mail da parte di un genitore.

Gratuita all’iscrizione, la piattaforma conterrà pubblicità, ma si tratterà più di partnership che di puro advertising. Davanti agli occhi dei bambini infatti non compariranno i soliti banner, a dimostrazione del fatto che questo portale ha aderito al Coppa (Children’s Online Privacy Protection Act).

Con questa piattaforma intendiamo lanciare un nuovo modo di considerare internet, rivolgendoci a un mercato ancora poco esplorato e dalle grandi potenzialità” spiega Shay Bloch.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato sabato 28/09/13 alle ore 16:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

lunedì 23 ottobre 2017 20:50

  • Archivi