Web & Social » Novità dal Web

Juno viene a “fare benzina” dalla Terra

Visite in arrivo. La sonda Juno, lanciata dalla Nasa il 5 agosto 2011, e in viaggio verso Giove, “sfiorerà” la Terra stasera.

Passerà molto vicina – ad appena 560 chilometri dalla superficie dell’oceano Indiano, tra il Sudafrica e il Madagascar – per poi proseguire il suo viaggio a super velocità che la vedrà arrivare alla meta – il pianeta più grande del sistema solare – seconde le previsioni a luglio del 2016.

Ha già percorso circa un miliardo di chilometri, e il suo nuovo passaggio in “zona Terra” è stato programmato per far sì che la sonda riceva l’energia necessaria ad arrivare fino a Giove grazie alla nostra gravità.

Serviremo dunque da rifornimento a Juno che, grazie all’effetto “fionda gravitazionale” sfrutterà la gravità terrestre per ottenere un aumento di velocità risparmiando sui costi del carburante.

Ci “userà” e ci abbandonerà però. Infatti questo sarà il suo ultimo passaggio nei dintorni. Poi proseguirà verso Giove senza più voltarsi indietro e gli girerà attorno 33 volte da polo a polo, raccogliendo informazioni sul misterioso pianeta, per poi precipitare dentro la sua atmosfera di idrogeno ed elio nell’ottobre del 2017.

Cogliere l’occasione di dirle addio non sarà semplice, soprattutto dall’Italia. Quando raggiungerà il punto di massima vicinanza al nostro pianeta, infatti, sarà nell’emisfero australe, e saranno le 21.21 ora italiana. Per chi alzerà il naso all’insù da qui, resterà solo un puntino luminoso che sfreccerà nel cielo a  tutta velocità, circa un’ora più tardi, attorno alle 22.20.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 09/10/13 alle ore 10:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 28 marzo 2017 06:27

  • Archivi