Mobile & Tech » Apps & Games

Stop alle telefonate anonime grazie a Whooming

Nell’era dello smartphone capita ancora purtroppo di ricevere chiamate da anonimi o persone con il numero nascosto. Quasi sempre si tratta di call center o di scherzoni, ma può capitare molto più spesso di quanto si possa pensare che dall’altro capo del telefono ci sia uno stalker o qualcuno in cerca di guai.

Per risolvere questo problema è arrivata Whooming, l’app per dispositivi mobili, anti stalker, che permette di scoprire chi chiama da un numero anonimo. È un prodotto made in Italy, pensato e sviluppato da un team di italiani.

Eseguita la registrazione al sito Whooming.com e scaricata l’app, basta configurare il proprio smartphone e impostare la deviazione delle chiamate sconosciute verso un numero che vi verrà fornito al momento dell’iscrizione. All’arrivo dello squillo anonimo bisognerà solo rifiutare la chiamata e qualche istante dopo riceverete un messaggio dal programma con il numero della persona che voleva rimanere nascosta.

Questa versione di Whooming mobile è gratuita. Per questo motivo i numeri riportati non saranno completamente visibili, ma la parte iniziale sarà oscurata con dei #. Si potrà comunque sempre consultare gratuitamente il numero completo sul sito ufficiale. Se invece si preferisce disporre dell’intero numero in chiaro direttamente dallo smartphone si può sottoscrivere un abbonamento mensile direttamente dall’App al costo di 2.99 euro al mese.

Il servizio, disponibile per Android è già attivo in Italia, USA, Grecia, Spagna, Svizzera, Regno Unito e Romania e ha avuto fin da subito molto successo tanto che gestisce già 700mila chiamate al giorno, di cui l’80% proprio nel nostro Paese. Ovviamente funziona con tutti i diversi gestori ed è compatibile con tutti i modelli di smartphone Android.

Il servizio è sostenuto finanziariamente dai suoi sviluppatori, che ora si domandano come poter continuare a sostenere i costi. La loro opinione iniziale rimane comunque di non voler vendere il software, al massimo potrebbero accettare donazioni da parte degli utenti.

Purtroppo non possiamo dedicare a questi progetti tutto il tempo che vorremmo, ma sentirete sempre più spesso parlare di noi. Ci piace pensare che si possano fare delle cose interessanti e stimolanti, senza doverle progettare per accumulare denaro”. Questa è un po’ la filosofia del team che continua a navigare con il suo spirito freak. “Abbiamo ricevuto svariate offerte di potenziali Investors, Business Angels, Ventures Capital, e chi più ne ha, più ne metta. Mediamente ne riceviamo una ogni due settimane, ma Whooming non è in vendita. Non vogliamo che perda la natura freak che lo ha contraddistinto dalla nascita. Whooming è nato per aiutare persone e così vogliamo che resti. Ci fa più piacere sapere che semplifica la vita di centinaia di migliaia di persone, che ricevere un assegno da qualcuno“, spiega W, il portavoce anonimo del team.

Con Whooming, l’unica cosa che rimarrà anonima è l’identità dei suoi sviluppatori, che lavorando nel campo della sicurezza informatica preferiscono non esporsi in prima persona.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato sabato 16/11/13 alle ore 11:00 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 26 luglio 2017 04:31

  • Archivi