Mobile & Tech » Apps & Games

Trenitardo: il contatore dei ritardi subiti dai pendolari

Vi è mai capitato di perdere una lezione all’università o arrivare in ritardo ad un appuntamento di lavoro a causa dei treni? O ancora, chi non ha provato le interminabili attese sulle banchine in stazione, sotto qualsiasi turbolenza meteorologica possibile, per un fantomatico treno, con l’altoparlante nell’orecchio che si scusa per i disagi e avvisa circa i minuti di ritardo?

Per tutti gli studenti, ma ancora più in generale per tutti i pendolari, sono stati creati un sito e un’applicazione per far pesare il proprio ritardo e i disservizi subiti in modo semplice e veloce. È sufficiente selezionare la città, il treno con il relativo ritardo e poi scrivere lo sfogo con un “tweet” di 75 caratteri.

L’iniziativa è partita dagli studenti che si sono posti la domanda: “Quante ore della nostra vita abbiamo lasciato, più del dovuto, su questi sedili o fredde panchine?”. Sviluppata per smartphone Android interamente da universitari Nordest, studenti di Padova in collaborazione con i colleghi di ZoeLab (Venezia) e NeoAteneo (Udine), l’app è aperta a tutti e vuole favorire un’aggregazione che promuova un percorso di miglioramento condiviso.

Non mira ad essere solo una vetrina di sfoghi, ma una vera banca dati del tempo perduto, che terrà traccia dei disservizi subiti dai pendolari e attraverso un contatore quantificherà l’ammontare dei ritardi subiti da ogni treno. Un luogo social per ricevere informazioni e aggiornamenti sui ritardi e disagi e un punto di incontro per i pendolari.

È un progetto che dà l’idea del danno che la collettività subisce e che permette di recuperare dati utili per fare un ragionamento tecnico legato a nuove politiche di gestione dei trasporti, di cui si sente il bisogno” ha dichiarato Davide Quagliotto, tra i promotori dell’iniziativa.

I vostri sfoghi in questo modo non saranno solo liberatori, ma insieme con tutti gli altri andranno a costituire un dato effettivo e dimostrativo di un problema esistente nei trasporti ferroviari, un punto di partenza per studiare delle migliorie e delle soluzioni.

Per il momento il servizio è disponibile per il territorio compreso tra Padova, Udine e Venezia, ma presto potrà allargarsi al resto d’Italia.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 21/11/13 alle ore 16:00 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Articoli correlati

Nessun articolo correlato.

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 25 aprile 2017 20:27

  • Archivi