Lifestyle » Eventi

Natale 2013: quanto e come spenderemo

A Natale, volenti o nolenti, tra regali, decorazioni, pranzi e cene le spese sono messe in conto. eBay ha cercato di capire, attraverso una ricerca effettuata da TNS, come gli italiani affronteranno queste feste in arrivo, quanti regali faranno, dove acquisteranno, che budget hanno a disposizione, insomma.

Partiamo dal principio: nel nostro Paese il Natale 2013 costerà nel complesso circa 10 miliardi di euro, e la spesa media per persona si aggirerà intorno ai 316 € a testa, di cui circa 196 € saranno destinati a qualcun altro, per i doni appunto, e il resto servirà per festeggiare come si deve, ovvero per decorazioni e cibo.

La cosa più interessante è però che spenderemo i nostri budget sempre più online. Sono infatti oltre 15 milioni gli italiani che hanno dichiarato l’intenzione di scegliere il web per i loro acquisti, con un aumento di oltre un milione 200mila in confronto alle cifre del 2012. Merito principale della crescita, il mercato mobile: oltre 7 milioni di italiani (2 milioni in più rispetto al 2012) faranno i propri acquisti natalizi direttamente da smartphone, sintomo dell’ottima salute dell’m-commerce.

Qualche informazione curiosa arriva dai risultati della ricerca che ci dice che, per un italiano su tre, il Natale rimane un periodo dell’anno stressante a causa dei molti preparativi; che in media i regali che ognuno fa sono 9 e che, per il 26% degli intervistati, la persona più difficile a cui fare un regalo è il proprio partner.

Interessante inoltre comparare le attitudini natalizie nei diversi Paesi europei. Si scopre così che lo stato con la spesa più alta per persona è l’Irlanda, con oltre 500 €, seguita dalla Svezia (422 €) e dalla Francia (387 €). Settima l’Italia con i suoi 316€.

I destinatari principali dei regali in ogni paese, risultano i figli, quelli per i quali si spende di più, con una media europea di 146 €, seguiti dal partner con una media di 88 €.

Sfatato invece, secondo la ricerca, il mito dei preparativi last-minute degli italiani che si rivelano previdenti rispetto a molti altri Paesi europei. Certo dicembre rimane fondamentale per tutti, con una media del 45% degli intervistati che dedica questo periodo allo shopping natalizio. Ma che sia la crisi o un cambiamento di prospettiva strutturale, sempre più italiani acquistano regali per il Natale successivo con i saldi di gennaio o immediatamente dopo il Natale (9%). Gli svedesi sono quelli che più degli altri ci pensano durante tutto l’anno (15%), gli irlandesi partono a novembre (36%), mentre i russi sono quelli che aspettano di più l’ultimo momento (il 24% nella settimana prima di Natale, il 5% il giorno prima).

E voi che tipi da Natale siete? Last-minute o previdenti? Da regalo nei mercatini o su web?

Commenti (2)
Questo articolo è stato pubblicato domenica 08/12/13 alle ore 11:00 e classificato in Lifestyle » Eventi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • Eclipsis
    di Eclipsis | 08/12/2013 11:19

    parto previdente, poi ci penso , ci ripenso …..arriva Natale e sto ancora pensando. :)

  • marinojuve
    di marinojuve | 08/12/2013 11:51

    con la crisi che c’e’ meglio rispamiare comunque mi sono regalato grazie a vodafone you un nuovo smartphone

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 30 aprile 2017 05:14

  • Archivi