Mobile & Tech » Computer & Tablet

Il fantavirus è reale e attacca senza la connessione di rete

Il malware nell’etere è possibile e alcuni informatici al Fraunhofer Institute for Communications, Information Processing and Ergonomics, ne hanno sviluppato un prototipo, in grado, dopo un’installazione per vie tradizionali, di rubare informazioni senza connessione web. Questo tipo di virus utilizza impercettibili segnali audio per comunicare e trasmettere password e dati sensibili, anche quando le macchine infette non hanno nessun tipo di connessione di rete.

Il codice utilizza frequenze audio non udibili dall’orecchio umano (ultrasuoni) e per trasmettere usa gli speaker e i microfoni sempre accessi dei pc standard. Questo malware può trasmettere 20 bit al secondo e lo spettro di trasmissione è di circa 20 metri, ma la distanza è superabile con una serie di rimbalzi acustici. Di conseguenza il PC potrebbe svelare attraverso gli ultrasuoni dati privati senza che nessuno possa accorgersi, se non altri computer.

L’ipotesi sull’esistenza di questa tipologia di virus era già stato formulata qualche tempo fa da un esperto della sicurezza, Dragos Ruju, con conseguenti polemiche in rete.

Ruju aveva scoperto casualmente il virus che sembra frutto della fantascienza. Il suo PC ha iniziato a cancellare dati e ad infettare altre macchine, trasmettendo dati di rete anche in assenza di connessioni Ethernet, WiFi e Bluetooth. Formattati e reinstallati i sistemi operativi, l’infezione ha resistito ai vari tentativi di eliminazione, come se il malware avesse la capacità di auto-guarigione.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato martedì 10/12/13 alle ore 10:00 e classificato in Mobile & Tech » Computer & Tablet . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 25 giugno 2017 22:45

  • Archivi