Lifestyle » Eventi

Abete vero per Natale: ecco come smaltirlo ecologicamente

Ogni anno in quasi tutte le nostre case si ripete il rito della scelta e della decorazione dell’albero di Natale, tra chi decide per quello sintetico e chi opta per quello vero.

Per il 2013 sono stati circa 6 milioni gli italiani che hanno scelto di portare a casa un abete vero, sicuramente più bello e d’effetto di quello sintetico.  Una scelta approvata anche da PEFC Italia, l’organizzazione di certificazione forestale, che ha messo in evidenza come la plastica utilizzata per realizzare gli alberi sintetici sia molto più difficile da smaltire e abbia dunque costi ambientali superiori rispetto agli abeti naturali, dei quali tra l’altro il 90% deriva da piantagioni specializzate, create proprio per questo scopo e che occupano stagionalmente oltre mille piccole aziende agricole in Italia.

Ok all’abete vero dunque, ma senza dimenticarci della sua natura una volta finite le feste. Perché sarà anche più bello, ma a differenza di quello sintetico, una volta terminate le vacanze non basta portarlo in cantina e dimenticarlo lì fino all’anno dopo. Smaltirlo in un modo corretto e sostenibile è importante.

Ecco cosa bisogna ricordare.

Gli alberi non devono essere buttati nei normali cassonetti. Questo infatti è vietato e può comportare anche una sanzione pecuniaria.

Una volta tolte palline e luci, si può invece scegliere di piantare gli abeti con le radici e ancora vivi all’esterno, o in un vaso da tenere in giardino o sul balcone, in modo da poterli riutilizzare l’anno successivo.

Se non avete lo spazio necessario, potete sempre rivolgervi a uno dei centri di raccolta appositi che vi sapranno indicare i vivaisti o i Comuni.

Per concludere ecco due esempi di attività pensate per il corretto smaltimento degli alberi. A  gennaio a Roma, per il nono anno consecutivo, grazie all’iniziativa coordinata dalla Forestale in collaborazione con l’Ama, i cittadini potranno portare i loro abeti nei centri appositamente attrezzati dalla municipalizzata. Le piante morte verranno riciclate per la produzione di compost ecosostenibile da giardino, mentre quelle ancora vive troveranno posto in parchi, giardini o aree scelte.

Interessante anche l’iniziativa di Ikea “Compostiamoci bene”, che ha offerto la possibilità di acquistare, fino a esaurimento scorte, un albero di Natale che dal 4 al 12 gennaio potrà essere riconsegnato insieme allo scontrino, ricevendo un buono di importo pari al prezzo di acquisto. Inoltre per ciascun albero restituito, IKEA donerà 2€ al WWF per un progetto di conservazione forestale in una delle Oasi WWF in Italia.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 03/01/14 alle ore 10:00 e classificato in Lifestyle » Eventi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 21 novembre 2017 23:51

  • Archivi