Web & Social » Social Media

I primi dieci anni di Facebook

Era il 4 febbraio 2004, esattamente dieci anni fa, quando, nella stanzetta di un dormitorio, una matricola diciannovenne di Harvard, Mark Zuckerberg, diede vita al suo progetto, “thefacebook.com”, un sito che aveva l’obiettivo di mettere in contatto gli studenti dell’università.

Non poteva immaginare, Mark, che gli studenti che lo avrebbero utilizzato sarebbero stati solo i primi di migliaia di altri utenti. La diffusione del sito, ispirato ai classici annuari USA, infatti, fu rapidissima e si estese prima agli altri campus americani e poi, a partire dal 2006, si aprì al mondo. L’anno del boom da noi in Italia fu il 2008, quando per la prima volta venne superato il milione di iscritti.

Nei suoi primi dieci anni di vita Facebook – che nel frattempo ha perso l’articolo “the” – ha conquistato, nazione dopo nazione, oltre 1,2 miliardi di persone. Il social al suo attivo si è aggiudicato un film (“The Social Network” nel 2010), alcune cause legali (nel 2008 coi gemelli Cameron e Tyler Winklevoss; poco tempo dopo con Eduardo Severin, riconosciuto come cofondatore di Facebook), il lancio in Borsa (il 17 maggio del 2012) e anche una previsione di “morte“, (quella recente di due dottorandi di Princeton che hanno paragonato Facebook a un virus che si estinguerà nel 2017).

Dalla rapida esplosione a oggi sono cambiate tante cose e, sebbene gli ultimi dati dimostrino che un effettivo abbandono della piattaforma, soprattutto da parte dei più giovani, si sta verificando, Facebook resta il secondo sito più visitato al mondo dopo Google, e il social con più iscritti.

Intanto guarda al futuro, con il lancio della nuova applicazione Paper, e la continua lotta per rimanere al passo coi competitor, o per acquistarli, come fatto con Instagram, come auspicato e non ancora effettuato con Snapchat.

Riuscirà Zuckerberg a far dominare la sua creatura per altri 10 anni? Lo scopriremo. Per ora comunque crediamo possa ritenersi soddisfatto per i risultati ottenuti e per aver cambiato in tutto il mondo, il modo di vivere le amicizie a distanza (forse anche le altre) e il linguaggio della maggior parte di noi.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 04/02/14 alle ore 09:30 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 15 dicembre 2017 13:08

  • Archivi