Mobile & Tech » Hi-Tech

Un team della Stanford University annuncia: diagnosi oculistiche a distanza possibili grazie agli smartphone

Tecnologia mobile al servizio della salute. Questo è il principio, per fortuna sempre più diffuso, a cui si ispira un nuovo dispositivo grazie al quale gli smartphone dotati di fotocamera potranno aiutare i medici a fare diagnosi oculistiche anche a distanza.

Il sistema sarebbe stato sviluppato da un team di medici della Stanford University, che su questo tema ha pubblicato due articoli sulla rivista Journal of Mobile Technology in Medicine. I dispositivi creati a corredo del telefonino sono di due tipi e consentono di catturare immagini ad alta risoluzione della parte anteriore e posteriore dell’occhio. A quanto pare si tratterà di dispositivi economici, e quindi a disposizione praticamente di tutti i pazienti. “Siamo riusciti a contenere il costo di produzione di ogni tipo di adattatore a meno di 90 dollari, ovvero circa 65 euro - spiega sulla rivista Journal of Mobile Technology in Medicine David Myung, uno dei due medici ideatori, – e l’obiettivo è quello di renderlo ancora più basso in futuro”. Il progetto, ha aggiunto Myung, è partito circa due anni fa, e “ha il potenziale per rivoluzionare la cura nel settore oftalmologico, in particolare aiutando a fornire i servizi nei luoghi meno accessibili.”

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 10/03/14 alle ore 12:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 24 giugno 2017 22:51

  • Archivi