Mobile & Tech » Hi-Tech

Google rilancia sulla tecnologia indossabile: in arrivo anche le giacche intelligenti

Tante indiscrezioni, tante voci, ma un dato è sicuro: Google non si ferma nel suo progetto smart. L’innovazione dei Glass non è stato che l’inizio di un percorso ben preciso, ora la strada che si cerca a Mountain View è chiara: aprire un mercato nuovo e in forte espansione in cui noi stessi possiamo indossare la tecnologia ed essere costantemente connessi ad altri in una rete fatta di persone in movimento.

Così, dopo aver cercato di cambiare il nostro modo di vedere il mondo grazie agli occhiali intelligenti, ora Big G vuole cavalcare l’onda della novità, e cercare di cambiare il nostro modo di misurare il tempo e di vestirci. L’operazione consiste nel lancio di una versione di Android fatta apposta per dispositivi indossabili e contenuta in apparecchi da inserire direttamente nei vestiti: tra questi uno smartwatch (sviluppato in collaborazione con LG), strumenti per il fitness e perfino giacche.

“Tra due settimane verrà diffusa una versione dello Smart Development Kit. La squadra che coordino sta preparando questo nuovo toolkit per dare una mano agli sviluppatori del settore, il tutto utilizzando Android. Il mercato della tecnologia indossabile è così nuovo che nessuna società si è ancora affermata con una propria piattaforma per sviluppatori e produttori”, ha riferito Sundar Pichai, a capo delle attività su Android e Chrome, parlando a margine di una conferenza al South by Southwest, festival dedicato a media ed interattività in corso ad Austin, Texas.

Importantissime saranno le prime ripercussioni sul mercato, perché se sugli smartphone Google difende una posizione di leadership, con quasi due terzi degli apparecchi in circolazione dotati di sistema operativo Android, quello degli altri tipi di dispositivi portatili è un settore nascente, dove i rapporti di forza sono tutti da decidere.

Del resto l’attenzione di Google verso la wereable technology non è un caso: lo scorso anno il colosso californiano accelerò l’acquisizione della startup Wimm Labs, specializzata in smartwatch. Inoltre, secondo molti analisti, questa fetta di mercato esploderà nei prossimi due-tre anni: a offirirne una stima è il vicepresidente Intel Mike Bell, secondo cui entro il 2017 vi saranno ben 100 milioni i dispositivi indossabili venduti. Ecco perché i grandi brand della tecnologia hanno nel mirino questo settore nuovo e dalle gigantesche potenzialità.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 13/03/14 alle ore 12:30 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 26 marzo 2017 15:02

  • Archivi