Mobile & Tech » Apps & Games

Sony annuncia Project Morpheus, un casco per la realtà virtuale

È dagli anni ’90 che si parla di realtà virtuale, ma senza mai convincere il grande pubblico. Ora però siamo in tempi di Web 3.0, di Second Life, e Sony tenta il colpo grosso, senza limitarsi a farci giocare con i videogiochi, ma puntando a farci “entrare” nei videogiochi.

L’industria giapponese infatti non ha ignorato l’impatto sul mercato dell’Oculus Rift di Palmer Luckey, che con pochissime risorse e una campagna di crowdfunding su Kickstarter ha costretto i colossi dell’intrattenimento a darsi una svegliata. Recentemente inoltre è stata annunciata la creazione dell’Immersive Technology Alliance: l’organizzazione coinvolge nomi come Electronic Arts, Epson, Panasonic e molti altri, con l’obiettivo di risolvere uno dei problemi storici del settore VR, la mancanza di controlli standardizzati. Ora però è il turno di Sony, con un modello completamente nuovo, e che dia una visione alternativa sull’esperienza di gioco sfruttando la piattaforma di gaming e il suo marchio, oltre a periferiche già presenti sul mercato, come PlayStation Camera, DualShock 4 e PlayStation Move.

Non si tratta del primissimo game headset della casa, ma l’Hmz-t2 annunciato all’IFA 2012 di Berlino era ben al di sotto delle attese, sia per costi che per tecnologia. Così, dopo quasi tre anni di sviluppo, il palcoscenico della Game Developers Conference di San Francisco ospita Project Morpheus, che presto sarà compatibile con PlayStation 4. Attualmente è solo un prototipo, come spiega sul blog ufficiale Shuei Yoshida, President dei Sony Worldwide Studios, ma le caratteristiche sono in linea con le ambizioni.

Collegato alla console tramite un cavo lungo 5 metri, il casco è dotato di un display con risoluzione LCD da 5 pollici con 1080p e un angolo di visuale ampio 90 gradi. L’accessorio inoltre integra accelerometro e giroscopio e va adoperato insieme alla PlayStation Camera per tracciare in tempo reale il movimento della testa, con rilevamento a 1000Hz. In Morpheus è presente anche una nuova tecnologia audio 3D che permette di ricreare un suono proveniente da direzioni diverse, aggiornato in tempo reale in base ai movimenti. Le interfacce di connessione sono invece HDMI + USB, mentre con la funzione social screen verrà sdoppiato il flusso video in modo da visualizzarlo anche sulla TV. Notizie confortanti infine arrivano per tutti coloro che fanno uso quotidiano di occhiali da vista, dato che il nuovo casco funzionerà anche se si indossano lenti graduate: infatti un design open air impedirà che le lenti si posano appannare.

Il prototipo fa parte di un DEVkit per sviluppatori, ai quali ora spetta il compito di trovarne le modalità di impiego. Attualmente non si hanno ulteriori informazioni su data di lancio e prezzo e non resta che da capire le tempistiche con cui Sony potrà trasformare il progetto in realtà, ma anche le eventuali contromosse di Microsoft. Inizierà una nuova battaglia per accaparrarsi questo nuovo mercato?

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato domenica 23/03/14 alle ore 11:00 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 23 marzo 2017 21:03

  • Archivi