Lifestyle » Film, Musica & (e)Books

In vista un nuovo film su Steve Jobs: protagonista Leonardo DiCaprio?

Il filone dei guru dellhi tech in ambito cinematografico è un fenomeno abbastanza nuovo, eppure già si parla di “ritorno alle origini”. Infatti dopo film e serie tv, si lavora da mesi per un nuovo biopic su Steve Jobs. Il celebre fondatore della Apple Computer Inc. era infatti già “finito” sul grande schermo nel 2013 con Jobs. Il lungometraggio, diretto da Joshua Michael Stern, raccontò la sua storia a partire dal 1971, con i primi esperimenti informatici portati avanti nel suo garage insieme al ragazzo prodigio del computer Steve Wozniak, fino agli anni più recenti, con l’invenzione dell’iPod. A rappresentarlo, fu scelto Ashton Kutcher.

Un anno dopo quel film, e a tre anni dalla morte di Jobs, Hollywood (e in particolare la Sony Pictures) è intenzionata a sfruttare di nuovo la carismatica personalità del creatore della mela morsicata e dei suoi prodotti venduti e amati in tutto il mondo. Dopo aver cominciato una trattativa con David Fincher, che aveva visto il “suo” Steve Jobs in Christian Bale, naufragata per divergenze legate all’aggressiva richiesta economica e di “controllo” del regista, la casa cinematografica ha contattato Danny Boyle, premio Oscar 2008 per The Millionaire, e regista di film cult come 20 giorni dopo e Trainspotting. A sua volta, Boyle avrebbe scelto Leonardo DiCaprio per interpretare il ruolo di Jobs: un ruolo che potrebbe finalmente valergli una statuetta agli Oscar, inseguita da più di vent’anni. Boyle e DiCaprio avevano già lavorato insieme in The Beach, e il copione del film, che verrà prodotto da Scott Rudin, è già stato scritto, e non da uno qualunque. A occuparsene è stato Aaron Sorkin, già sceneggiatore di The Social Network, che nel 2010 guadagnò oltre 225 milioni di dollari in tutto il mondo: forse il suo marchio potrebbe mettere un sigillo alla futura, nuova collaborazione, tra Boyle e DiCaprio.

L’unica certezza, per ora, è che le capacità di Boyle di scavare nella psicologia umana, unite al talento di DiCaprio, il preferito di Martin Scorsese, potrebbero dare bei frutti; anzi, ottimi. Se pensiamo che “il” Jobs di Joshua Michael Stern fu molto criticato, accusato di essere superficiale e di rappresentare solo il lato buono, e il lato “mitico”, della figura di Steve Jobs, siamo già a buon punto. Chissà se in questo nuovo capitolo cinematografico sul genio del computer Boyle riuscirà a mostrare anche il “lato oscuro” di Jobs. Di certo, con Leonardo DiCaprio è come avere un tris d’assi nella manica.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 24/04/14 alle ore 16:00 e classificato in Lifestyle » Film, Musica & (e)Books . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.
News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 08 dicembre 2016 23:06

  • Archivi