Web & Social » Novità dal Web

Selfie, la parola alla scienza: il fenomeno è sopravvalutato

Di selfie-mania se n’è parlato in lungo e in largo, inevitabile che prima o poi qualcuno desse la parola alla scienza sul tema. La nuova moda dell’autoscatto è stata messa infatti sotto la lente degli studiosi con l’obiettivo di capire il fenomeno, tracciando un possibile identikit di chi segue la tendenza. Questi gli scopi di Selfiecity, un progetto di ricerca ha coinvolto programmatori, storici dell’arte ed esperti di reti sociali dell’Università della Città di New York e dell’Università della California di San Diego, ma anche studiosi tedeschi che hanno raccolto informazioni sui selfie pubblicati in 5 città del mondo: Bangkok, Berlino, Mosca, New York e San Paolo.

I risultati del lavoro coordinato da Lev Manovich sono stati pubblicati pochi giorni fa, e il primo dato da ricavare potrebbe sorprendere. Infatti si ritiene che questo mood considerato onnipresente sia in realtà sopravvalutato: su 656mila immagini raccolte tra il 4 e il 12 dicembre 2013 infatti solo il 4% è stato rappresentato da una selfie. La tendenza sembra aver poi interessato soprattutto gli utenti adolescenti, o comunque molto giovani affetti da narcisismo o desiderio di imitazione. Le selfie hanno inoltre coinvolto le ragazze più dei ragazzi, con una punta dell’80% nella città di Mosca. L’età media degli autori è risultata di 23 anni.

Lo studio però rivela inoltre un numero crescente e non trascurabile di selfie realizzate da adulti, segno che la cultura del vezzo è tutt’altro che scomparsa con l’età: in genere, gli uomini più “anziani”, oltre i 30 anni, producono più autoscatti delle donne di pari età.

Nessuna sopresa, infine, che nelle selfie di San Paolo ci siano più facce con il sorriso mentre a Mosca più visi tristi. Questa collezione di immagini e volti suggestivi, con il corredo di commenti, spiegazioni, statistiche e saggi sul fenomeno analizzato, viene messa  sul web a disposizione degli utenti ai quali viene data anche la possibilità di esplorare e scavare nei vari selfie attraverso il motore di ricerca Selfiexploratory. Guardandole ci possiamo riconoscere, ritrovare e, forse, capire qualcosa di più su quei tanti Io che siamo Noi.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 02/05/14 alle ore 16:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 03 dicembre 2016 12:35

  • Archivi