Mobile & Tech » Apps & Games

Flappy Bird, 2048, Threes e SpinIt: misteri, polemiche e sorprese per le game app più trendy

Non siamo ancora al giro di boa del 2014, ma c’è chi già fa bilanci sulle game app più popolari, e quelle che oltre a divertire sono diventate dei veri e propri cult. Tra i vari protagonisti tre su tutte hanno dominato la scena, e non senza veleni, misteri e polemiche, anche incrociate.

Al primo posto troviamo sicuramente il caso Flappy Bird: una meccanica semplice, un successo da 50 milioni di download e 50 mila dollari al giorno per circa nove mesi, poi il tweet del suo programmatore, Nguyen Dong, con cui l’8 febbraio annuncia una clamorosa uscita dalla mischia. Molti si sono chiesti perché, un mistero fitto durato settimane, ma dopo alcune risposte vaghe, il 26enne vietnamita ha parlato al magazine Rolling Stone, confessando che non sopportava la dipendenza collettiva nata attorno al gioco. Eppure, dopo mesi fuori dagli store, e un clone che arriva negli store ogni 24 minuti da quasi due mesi, Nguyen sta pensando di tornare alla carica.

Giusto in tempo per fare da terzo incomodo nel botta e risposta che da tempo vede protagonista il fenomeno 2048. Presentato al 19enne goriziano Gabriele Cirulli, somiglia decisamente a Threes, disponibile da tempo su App Store e Google Play. Per entrambi un tabellone composto da 16 “mattonelle” su cui fare scorrere una serie di numeri, “accoppiando” fra loro quelli uguali nel tentativo di raggiungere il punteggio più alto, calcolato sommando tutti i numeri quando si esauriscono le mosse: la somiglianza è evidente, riconosciuta anche da Cirulli, che a inizio marzo ricordava sul suo sito che “2048” era “basato su 1024″, per accorgersi solo in un secondo tempo che “1024” è in realtà un altro clone di “Threes” e aggiungere infine che il suo gioco è anche “concettualmente simile a Threes di Asher Vollmer”.

Chi avrà copiato chi?: la domanda resta, intanto negli USA spopola SpinIt. Una ruota con tanti colori messi alla rinfusa e che noi dovremo riordinare in verticale, formando una fila da tre o quattro tessere dello stesso colore per accumulare punteggio e proseguire: la missione del gioco e l’unico modo per fare punteggio è aumentare i moltiplicatori, semplicemente realizzando quante più file di colori possibili. Altra idea semplice e intuitiva, avrà successo anche da noi? Lo scopriremo nelle prossime settimane.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 05/05/14 alle ore 16:00 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 06 dicembre 2016 22:53

  • Archivi