Mobile & Tech » Hi-Tech

Skype annuncia Translator: arriva la traduzione intelligente, in tempo reale

Parlare con chiunque, ovunque, e senza più intoppi: è stata questa, da sempre, la mission di Skype. Ora però si cerca di alzare il tiro, abbattere le barriere linguistiche, e realizzare qualcosa che ci permetta di parlare nella nostra lingua con amici o colleghi stranieri, possibilmente senza creare equivoci. Ecco, questa è la nuova sfida per il popolare sistema di video chiamate: una funzionalità che permetterà la traduzione in tempo, quasi reale, delle conversazioni. Si chiama Skype Translator, ed è quanto mostrato da Microsoft (che controlla Skype) sul palco della Code Conference di Rancho Palos Verdes, in California.

Il CEO Satya Nadella, assieme al collega Gurdeep Pall della messaggistica Microsoft e Diana Heinrich, una dipendente di origini tedesche, hanno offerto al pubblico una demo di quello che è un vero sistema di intelligenza artificiale. Il servizio tradurrà le frasi recitate delle persone in forma di sottotitoli nella parte inferiore dello schermo e, a lettura completata, la risposta potrà essere formulata sfruttando il proprio idioma e affidandone le parole al traduttore. Per ottenere le traduzioni si dovrà attendere che la persona finisca di parlare e quindi, almeno in un primo momento, le traduzioni non potranno essere propriamente immediate.

Certo, il livello non è paragonabile a quello di un interprete professionista, e sono solo due le lingue riconosciute al momento (inglese e tedesco, appunto), ma il traduttore era in cantiere da almeno dieci anni nei progetti di Microsoft Research, e grazie al cloud e al miglioramento delle tecnologie di calcolo, si è potuto badare non solo al parlato, ma anche alle forme di espressione scritta tipiche di ambienti informali come i social network: uno sviluppo importante, e di cui anche Google sta tenendo conto per lo sviluppo mobile di Translate.

Non era neanche la prima volta che questi algoritmi venivano presentati al pubblico: una loro anteprima è del 2012, in Cina, ma l’integrazione di queste formule così astratte in un prodotto destinato al pubblico rappresenta un punto di svolta. Skype Translator sarà probabilmente distribuito come app in beta entro la fine del 2014, per ora in esclusiva su Windows 8 e versioni successive del sistema desktop, ma non si sa ancora se gratuitamente o meno. In seguito saranno realizzate anche versioni specifiche per tutte le piattaforme su cui Skype è già disponibile, ma anche in questo caso non è dato conoscere quali saranno i tempi effettivi di sviluppo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 30/05/14 alle ore 10:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 03 dicembre 2016 12:37

  • Archivi