Mobile & Tech » Hi-Tech

Una ricerca americana: gli italiani? Meno schermo-dipendenti del previsto

A volte i luoghi comuni sono fatti per essere sfatati, e diciamo subito che l’idea di un italiano incollato allo schermo lascia il tempo che trova. Almeno secondo i risultati, per molti aspetti sorprendenti, di una ricerca realizzata da Mary Meeker, ex celebre analista di Morgan Stanley, ora partner e analista di KPCB, Kleiner Perkins Caufield Byers.

L’analisi mostra il tempo calcolato in minuti trascorsi davanti a uno schermo per gli abitanti di 30 paesi nel mondo, il tutto suddiviso tra televisione, computer desktop e notebook, smartphone e tablet.

Gli abitanti che in assoluto trascorrono più tempo davanti alla TV sono in Indonesia e Filippine, gli unici due paesi che superano complessivamente i 500 minuti in una settimana, seguiti da Cina e Brasile. Per quanto riguarda l’insieme dei diversi display l’Italia è ultima con un tempo totale di 317 minuti. E anche se la TV continua ad avere un ruolo importante in base al tempo dedicato dagli utenti, dal grafico risulta evidente che lo strumento in media più utilizzato ovunque è lo smartphone.

Nel nostro Paese sono soltanto 89 i minuti alla settimana dedicati alla TV, praticamente un tempo identico a quello passato davanti a notebook e desktop (85 minuti), mentre lo smartphone da solo totalizza 109 minuti. Ancora sorprendente, ma stavolta in negativo, il tempo dedicato ai tablet: in tutti i paesi questa piattaforma è quella che registra globalmente i tempi inferiori, nel nostro paese solo 34 minuti.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 05/06/14 alle ore 10:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 10 dicembre 2016 21:31

  • Archivi