Mobile & Tech » Hi-Tech

Il futuro dell’archiviazione dati: hard disk o clouding?

Il web cresce con migliaia di nuovi siti ogni giorno, le risoluzioni aumentano con tanti foto e video da condividere, e i file diventano sempre più grandi: spesso quindi ci troviamo di fronte ad enormi moli di file da dover conservare, per non rischiarne lo smarrimento. Ma come si fa a conservare tutto? Questo è il dilemma.

La soluzione standard è quella di sempre, con un’archiviazione via storage tramite hard disk, ma la tendenza ad appesantire i contenuti chiede miglioramenti strutturali, e su due aspetti in particolare:  velocità di lettura e reperibilità. In questo senso, specie se disponessimo di un ultrabook privo di un disco rigido, possiamo optare un hard disk esterno, ormai disponibile a prezzi davvero ridotti. Ma come si fa quando i file sono di grosse portate e devono essere trasferiti? Può supportarci  l’SSD, disco a stato solido che consente prestazioni in velocità rispetto ai dischi meccanici nettamente superiori.

Gli SSD hanno subito un netto rialzo nell’ultimo periodo, calando drasticamente di prezzo e aprendosi a un mercato più ampio. Anche sul piano della velocità, una volta montati internamente, vengono incontro alla domanda, ma rimane un problema di reperibilità: se poi il disco rigido si rompesse, come aggirare questo rischio? Può succedere, allora sarà bene munirsi di un account di servizi per il cloud storage, che tramite una connessione ad internet, consente di avere l’accesso a tutti i propri dati caricati nella propria “nuvola personale”.

Come si espanderà l’archiviazione nei prossimi mesi? Il cloud computing tirerà molto, e farà l’andatura del mercato, per quanto l’archiviazione di tutti i propri dati resti impossibile, a meno che non si sottoscrivano abbonamenti particolarmente costosi. Tuttavia le cifre di accesso ai servizi si stanno riducendo, e ce lo dimostrano gli esempi OneDrive o iCloud Drive, noti servizi di storage. Eppure le due domande di fondo restano: riusciremo ad avere una soluzione universale per tutti i dispositivi? E soprattutto, riusciremo davvero a usarla facilmente? I prossimi mesi ci aiuteranno a scoprirlo.

In collaborazione con Ridble.com

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 23/07/14 alle ore 10:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 08 dicembre 2016 23:06

  • Archivi