Mobile & Tech » Hi-Tech

Foto delle vacanze? Con i giusti consigli basta lo smartphone

Tempo di vacanze, tempo di valigia. Tutto pronto? Compreso il kit per catturare e immortalare le vostre emozioni, i luoghi più belli? Una reflex sarebbe l’ideale… ma se fosse troppo ingombrante? Niente paura: essere a corto di macchina professionale non significa non poter scattare buone fotografie.

Per chi infatti va a caccia di immagini memorabili, uno smartphone di qualità può essere molto meglio di un ripiego, come dimostrano Austin Mann, Arthur Martins e Yugi Aragão. Loro si sentono fotografi a tutti gli effetti, pur non avendo da mesi una macchina con sé: con i loro smartphone hanno raccontato lo spirito e tutte le tensioni dei Mondiali in Brasile come pochi altri geni dell’obiettivo avrebbero potuto fare, e giorno dopo giorno agenzie di mezzo mondo li hanno contattati per avere qualche scatto in esclusiva. Il segreto del loro successo? Niente di speciale: basta qualche accorgimento per il nostro iPhone, qualche piccolo suggerimento… e il capolavoro è fatto!

Prima di qualsiasi trucchetto, quel che serve è flessibilità e idee chiare: mettiamo al centro un solo oggetto, anche quando ci ritroviamo nei luoghi più caotici, perché guardandoci in giro c’è sempre qualcuno o qualcosa in disparte, ed è lui lo spunto per uno scatto unico e diverso.  Altro dato ambientale fondamentale è la luce: il più delle volte, il momento migliore per scattare è quando la luce del sole colpisce il soggetto. Ma provando a scattare foto in controluce, i contorni che otterremo potrebbero dar vita a un’immagine stupenda.

Passiamo invece ai consigli pre-scatto, e cerchiamo di sfruttare la modalità Panoramica, grazie alla quale possiamo catturare più particolari, ma non dimentichiamoci degli scatti in sequenza, da utilizzare invece quando sta per accadere un’azione importante: per riuscirci la possibilità di aprire la fotocamera dalla schermata di blocco è utilissima. In questo modo scattiamo rapidamente, senza perdere l’attimo, e se tocchiamo lo schermo premendo su un’area specifica, possiamo impostare al meglio messa a fuoco ed esposizione.

Fatto un altro passo avanti, via all’inquadratura… e non c’è verso: fare i conti con prospettiva, zoom, angolazione e posizione è necessario. Scegliamo sempre il posto accanto al finestrino se siamo in auto, saliamo sempre sul punto più alto di un edificio quando c’è la possibilità, oppure sperimentiamo: capovolgiamo il punto di vista, anche al livello del suolo, e non zoomiamo quando scattiamo, rischiamo di perdere alcune parti dell’immagine che poi andremo ad editare.

Già l’editing: è il passaggio finale, quello che consegnerà la nostra istantanea nella nostra storia, per questo impariamo prima di ogni altra cosa a scattare con una modalità ad alta risoluzione, magari in formato 1:1 (così che si adatti perfettamente in un post di Instagram), quindi ritagliamo, con attenzione… e se c’è ancora da migliorare, non preoccupatevi: passo dopo passo, lo scatto dell’estate arriverà… con un semplice smartphone.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 28/07/14 alle ore 16:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 10 dicembre 2016 21:25

  • Archivi