Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

Evento Apple: presentati iPhone 6, iPhone 6 Plus e l’atteso Apple Watch

Dopo le tantissime indiscrezioni circolate nei giorni scorsi finalmente ci siamo: Apple, durante l’evento organizzato ieri sera al Flint Center Performing Arts in California, ha lanciato i suoi nuovi prodotti. Si tratta di due versioni di iPhone 6 e del tanto atteso primo wearable della casa della mela, l’Apple Watch.

Partiamo dalla nuova edizione di uno degli smartphone più diffusi al mondo: iPhone 6. Innanzitutto troviamo una versione più piccola con schermo da 4,7 pollici dotato di risoluzione 1334 x 750 pixel. Il processore è un nuovo Apple A8 con la già adottata architettura a 64 bit, coadiuvato da un co-processore M8 già ritrovato nei recenti prodotti mobili Apple. Vengono assicurate, oltre a prestazioni decuplicate, anche un minore surriscaldamento, un problema che ha afflitto i dispositivi precedenti. La fotocamera posteriore da 8 megapixel è dotata di uno stabilizzatore digitale d’immagine che promette foto nitide anche in movimento e con condizioni di luce non ottimali. Importanti la batteria leggermente migliorata e il supporto alla connettività 4G a 20 bande.

La versione più grande, chiamata iPhone 6 Plus, monta uno schermo da 5,5 pollici con risoluzione FullHD (1920 x 1080 pixel). Il processore è il medesimo della versione più piccola, e così anche la fotocamera, che però equipaggia uno stabilizzatore d’immagine meccanico invece che software. Diversa la capacità della batteria che in iPhone 6 Plus, nonostante lo schermo più dispendioso in termini energetici, promette oltre il 30% di durata in più rispetto a iPhone 6 da 4,7 pollici. Differente anche lo spessore, che è di 6,8 millimetri per la versione da 4,7” e 7,1 millimetri per quella Plus. Per entrambi i modelli confermati i colori già visti in passato e nuovi tagli di memoria: 16, 64 e 128 GB.

Contestualmente al lancio dei due nuovi device sono state annunciate grosse novità anche dal punto di vista dei pagamenti. Abbiamo infatti assistito alla presentazione di Apple Pay, nuovo metodo che permette di fare a meno delle carte di credito tradizionali grazie alle tecnologie NFC e TouchID. Tre per ora i marchi supportati: American Express, Mastercard e Visa. La funzionalità, che dovrebbe essere attiva entro ottobre solo negli USA (per l’Italia bisognerà attendere la data di lancio ufficiale), potrà essere anche utilizzata per rendere più sicuri i pagamenti online.

Ultima grossa novità dell’evento è il primo dispositivo indossabile della casa di Cupertino: Apple Watch. Il prodotto si mostra con forme classiche molto simili a quelle di iPod Nano. Abbiamo tre differenti versioni: Apple Watch, Apple Watch Sport e Apple Watch Edition. La prima è la versione base, con corpo in acciaio disponibile in due colori, nero e bianco, e sei differenti cinturini. Apple Watch Sport invece ha una scocca in alluminio ed è appunto pensato chi pratica attività fisica. La terza è una versione molto particolare, dotata di cassa in oro 18 carati e pensata per un target alla ricerca di un prodotto dal look estremamente elegante e raffinato. Tantissimi i cinturini a disposizione, per una personalizzazione estrema dell’orologio. Sul lato della cassa sono presenti una corona, utilizzata per scorrere tra le pagine ed effettuare gli zoom, ed un tasto dedicato ad una nuova funzione di comunicazione rapida tramite disegni.

Una delle caratteristiche in assoluto più interessanti è il sistema che permette al device di riconoscere la pressione. Dunque, lo smartwatch è in grado di riconoscere uno sfioramento da un tocco deciso. Questo apre una vasta gamma di possibilità: il tocco deciso infatti può essere visto come una specie di tasto destro del mouse, che permette di accedere a funzioni aggiuntive senza dover utilizzare ulteriori dita.

Tra i vari sensori presenti abbiamo: altimetro, cardiofrequenzimetro, giroscopio e accelerometro. Gli ultimi due vengono utilizzati per permettere all’orologio di capire quando alziamo il braccio, in modo tale da accendere il dispositivo senza richiedere un’interazione specifica da parte dell’utente.

Il sistema operativo è sviluppato tenendo come concetto centrale lo zoom, e la homescreen, zoomabile per essere più semplicemente accessibile, assomiglia ad un vero e proprio sistema di pianeti, dove ogni elemento corrisponde ad un’app. Lo sviluppo di app di terze parti è supportato grazie all’SDK WatchKit, che permette a tutti gli sviluppatori di inserire le proprie app nel sistema Apple Watch. Disponibili fin da ora diverse applicazioni come Twitter e Pinterest.

Presenti anche le notifiche personalizzabili, che sfruttano un nuovo sistema di vibrazione, più delicato, per avvisare l’utente. In caso di messaggio testuale l’orologio intuisce la tipologia di domanda e propone delle risposte rapide pre-compilate, se queste non fossero soddisfacenti si può utilizzare la voce per dettarne altre al device. Ultima tipologia di risposta utilizzabile è un’emoji animata e modificabile dall’utente secondo i propri gusti.

I nuovi device iPhone e iPhone 6 Plus saranno disponibili per il pubblico in Italia con Vodafone a partire dal 26 settembre.

Per approfondire le novità e dire la vostra seguite le discussioni aperte nel nostro Forum.

Apple Watch, One more thing!

iPhone 6 Plus, ce n’è per tutti i gusti!

iPhone 6, il nuovo gioiello di Apple!

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 10/09/14 alle ore 09:37 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 08 dicembre 2016 23:02

  • Archivi