Mobile & Tech » Home Entertainment

Super Wide: il nuovo trend del mercato TV è a 21:9

La ricerca sui display continua. Dopo l’avvento del 4K e dei primi TV OLED, oggi ci troviamo di fronte ad un nuovo aspect ratio che condizionerà monitor e TV di fine 2014 e inizio 2015. L’IFA 2014 di Berlino è senza dubbio la rampa di lancio vera del Super Wide, detto anche 21:9. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Sostanzialmente il Super Wide è un semplice aspect ratio, e nulla di più. Parlando in modo più semplice, è una proporzione risultante dal rapporto che c’è fra la lunghezza e l’altezza di display. Abbiamo ormai chiaro cosa significa 4:3, standard ormai quasi abbandonato, e cosa sia il 16:9, rapporto invece quasi sempre utilizzato oggi per televisori, monitor, ma anche smartphone e tablet.
Il Super wide nasce fondamentalmente per i prodotti dotati di grande display, come i PC da scrivania. Questi, usati molto per guardare film o serie TV, o semplicemente per la gestione di sistemi operativi dotati di desktop, vedranno proprio l’introduzione di tale formato che convivrà con il 16:9 per un po’ di tempo.

Da cosa nasce questa tendenza? In primis, per supportare il nuovo formato anaformico 2.39:1, ormai preferito nel mondo del cinema. Questo, ovviamente visibile già sui nostri 16:9, sarebbe in Super Wide apprezzabile senza mostrare alcuna banda nera laterale sul display, facendo raggiungere la cornice a ogni pixel utile di video; il tutto per un’esperienza potenzialmente più completa e se vogliamo più moderna. Per quanto riguarda i monitor nello specifico, il Super Wide assume un ruolo diverso. Avere un prodotto più largo offre la possibilità a videomaker, esperti di foto o semplicemente utenti professional che lavorano con molte schede di avere un solo prodotto, uniforme, che va a sostituire tutti i prodotti multi-monitor.

I primi schermi Super Wide arriveranno sul mercato già dal prossimo mese. Vedremo già il loro impiego nei prossimi modelli Full HD da parte di più marchi dai nomi ormai affermati. Serviranno a tutti? Indubbiamente no, soprattutto se consideriamo in considerevoli costi dei primi modelli. Qualcosa però per i professionisti sta arrivando, e non possiamo che esserne contenti.

In collaborazione con Ridble.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 17/09/14 alle ore 16:00 e classificato in Mobile & Tech » Home Entertainment . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 03 dicembre 2016 12:33

  • Archivi