Mobile & Tech » Hi-Tech

Google salva informazioni sul DNA in Cloud per favorire la ricerca scientifica

I servizi offerti dalle grandi aziende che operano nel “mondo digitale” hanno sempre più a che fare con molti ambiti della nostra vita reale, dai trasporti alla comunicazione tra le persone, passando il tempo libero, l’insegnamento e la medicina. La conferma di questa tendenza arriva ancora una volta da Google che, come comunicato dalla rivista Mit Technology Review, ha deciso di condividere attraverso i sui servizi Cloud una grande quantità di dati relativi allo studio del DNA. Il progetto, vale la pena ricordarlo, è in diretta concorrenza con quelli di altri big come Amazon a Microsoft, e potrebbe accelerare molto il lavoro degli scienziati dando loro la possibilità di confrontare milioni di genomi.

Abbiamo visto che i biologi non studiano più un genoma alla volta, ma ne vogliono esaminare milioni – spiega David Glazer, l’ingegnere a capo del progetto - l’opportunità è di applicare le innovazioni nella tecnologia dei dati per aiutare questa transizione’‘.

Big G ha iniziato a lavorare al progetto 18 mesi fa, costruendo le interfacce per la migrazione dei dati sui propri server e studiando come adattare gli algoritmi ora usati per le ricerche sul web a questo nuovo materiale. Il costo varierà da 25 centesimi all’anno per un genoma parziale a 25 dollari per quello completo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 10/11/14 alle ore 16:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 06 dicembre 2016 22:53

  • Archivi