Web & Social » Novità dal Web

WireLurker: il virus “raro” che colpisce iOS e OS X

WireLurker è uno dei tanti nomi che indicano programmi particolari che di tanto in tanto diventano famosi per la loro minaccia verso i sistemi operativi. In particolare questo malware, applicativo con fini fraudolenti, è capace di infettare un tipo particolare di sistemi operativi: Mac OS X e iOS.

Partendo dal principio, WireLurker nasce all’interno di uno store digitale simile a quelli presenti ormai su tutti i sistemi desktop e mobile, utilizzato per lo più in Cina. Mayadi è caratterizzato al momento da ben 467 applicazioni in cui si annida una porzione di codice malevolo in grado di infettare i dispostivi mobili di Apple. La Palo Alto Network, azienda californiana specializzata nello scovare minacce informatiche, in questi giorni ha svelato alcune delle caratteristiche pecuiliari di WireLurker. Partendo da OS X, il malware è capace di colpire un dispositivo mobile iOS solo se questo viene collegato tramite cavo USB al computer infetto.

Una volta avvenuto lo spiacevole fatto, il malware si trasmette automaticamente ai device, andando a rovistare all’interno della rubrica, dei messaggi e anche dell’Apple ID; quest’ultimo forse è il problema principale in quanto custodisce le informazioni relative al nostro account e anche dati relativi ad iCloud­ soluzione cloud based per l’archiviazione di file online. Vista la portata della minaccia, Apple ha aggiornato la lista di malware che da Mac OS X Snow Leopard è installata di default all’interno del sistema operativo. Quest’ultimo è ovviamente solo un metodo per stare al riparo da WireLurker; per ripararsi completamente Apple consiglia a tutti i propri utenti di non scaricare applicazioni dal succitato store digitale, di utilizzare esclusivamente applicazioni provenienti dal suo Mac App Store, di installare applicazioni di terze parti provenienti unicamente da software house riconosciute e, soprattutto, di attivare all’interno del pannello Sicurezza presente all’interno di ogni sistema operativo OS X la dicitura “Consenti app scaricate da Mac App Store e sviluppatori certificati”.

Queste piccole regole di navigazione sicura sono più che sufficienti per tenere alla larga dal proprio computer tutta una serie di applicazioni fraudolente.

In collaborazione con ridble

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 14/11/14 alle ore 10:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • ahmedhaoud11
    di ahmedhaoud11 | 27/08/2015 14:11

    Che fico sarebbe se ci fosse una app per fare avere alla nostra bici i razz non pare anche a voi? Aspetto ccommenti!

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 08 dicembre 2016 23:04

  • Archivi