Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

A tu per tu col nuovo LG G Flex 2 a Las Vegas

Bastano dieci secondi a “rivitalizzare” il retro del nuovo G Flex 2? Stando ad LG pare proprio di sì: l’azienda coreana è riuscita ad abbassare i tempi di autoriparazione di ben 2 minuti e 50 secondi rispetto alla prima generazione di G Flex.
Ma questa non è l’unica caratteristica del nuovo phablet che abbiamo toccato con mano al CES di Las Vegas.

Il prodotto monta un processore Qualcomm Snapdragon 810 a 64-bit octa-core con frequenza 2 GHz, che concede al device prestazioni all’avanguiardia. A coadiuvare il processore ci sono 2 GB di RAM nella configurazione da 16 GB di storage interno e 3 GB per quella da 32 GB. Avete paura che la memoria comunque non basti? Nessun problema, con G Flex 2 rimane la possibilità di espanderla tramite microSD.
Da LG G2 in poi, inoltre, LG ha puntato davvero molto sulla qualità della fotocamera nei propri prodotti e questa volta immette all’interno del proprio dispositivo flessibile un sensore da 13 megapixel con stabilizzatore ottico e dual-flash; a questo si aggiunge la caratteristica messa a fuoco laser che l’azienda aveva introdotto con LG G3.

Parlando di display, il pannello è di dimensione minore rispetto a quello dello scorso anno, cosa che rende il device nettamente più comodo da utilizzare. La dimensione in questione è 5,5 pollici, con densità di 403 ppi e risoluzione Full HD. Il pannello risulta inoltre essere il 20% più resistente rispetto a quello montato sul G Flex di prima generazione. La tipologia di display è P-OLED.

Il sistema operativo montato non poteva che essere Android 5.0 Lollipop, che consente grandissime prestazioni e per il quale l’hardware, a detta di LG, è stato perfettamente ottimizzato. Tra le caratteristiche di spicco nella personalizzazione troviamo Glance View, capace di informarci sulle novità più importanti tramite un solo swipe anche a display spento e Gesture Shot, che permette di scattare selfie in maniera molto semplificata.

Parlando di batteria, elemento che starà molto a cuore a noi utenti finali, G Flex 2 monta un modulo da 3000 mAh, che permette un’ottima durata. La ricarica? Molto veloce grazie a Fast Charge, che abbatte i tempi di ricarica davvero moltissimo: il 50% della batteria sarà disponibile in 40 minuti di connessione al muro.

Insomma, il nuovo prodotto di LG sembra essere davvero molto interessante e rimaniamo in attesa di capire come e quando l’azienda avrà intenzione di introdurre il prodotto sul mercato.

In collaborazione con Ridble.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 08/01/15 alle ore 11:33 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 06 dicembre 2016 22:48

  • Archivi