Mobile & Tech » Hi-Tech

Il nuovo kit Xiaomi lancia la sfida nella domotica

Dopo Nest (Google) e dopo tado°, concorrente che ha proposto un device per la gestione dei riscaldamenti e uno per l’impianto di climatizzazione, arriva Xiaomi, che oggi annuncia ufficialmente l’arrivo di un kit pensato per la domotica.

Al suo interno troviamo ben cinque sensori. Il primo ­ il principale ­ mira alla gestione dell’illuminazione e non è altro che una sorta di plafoniera gestibile tramite app; il secondo, più piccolo, gestisce la temperatura interna ed eventualmente attiva il riscaldamento o il raffreddamento mediante il proprio impianto. Abbiamo poi gli altri elementi dediti alla sicurezza: il terzo, per l’appunto, si applica in una stanza e verifica eventuali spostamenti per mandare avvisi; il quarto ed il quinto sono invece piccoli congegni che, posti vicino a porte e finestre, ne notificano l’apertura.

Il kit attualmente è offerto al prezzo di 1 Yuan solo agli sviluppatori. Questi potranno ovviamente sviluppare applicativi che sfruttano il Bluetooth e la connessione Wi­Fi per lo svolgimento di eventuali operazioni. Potrebbe nascere quindi, nei prossimi mesi, un mercato più “open” anche nella domotica, dove di solito sono i software e le app proprietarie a muovere il tutto.

Voi cosa ne pensate? Siete pronti per l’arrivo di dispositivi simili nelle vostre abitazioni da parte nostra sottolineiamo come – ormai – siamo entrati in un’ottica in cui tutta la tecnologia di consumo viene sfruttata per svolgere le azioni più semplici; sappiamo bene che gli smartphone, i tablet o gli indossabili costituiscono dei veri e propri capisaldi dell’elettronica e che ci permettono di rimanere sempre connessi, di comunicare con persone anche a distanze enormi, di svolgere numerose attività quotidiane in modo semplificato e, al contempo, completo.

Ma non è solo questo: il wireless ci ha ormai catturati. L’interconnessione dei nostri device senza l’utilizzo di mezzi trasmissivi tangibili è una cosa che sta consentendo a tutte le varie tipologie di prodotti di arrivare sul mercato e di comunicare fra loro. L’industria della domotica vuole proprio questo: portare anche fra le mura domestiche un’esperienza di utilizzo produttiva per la gestione della propria casa.

In collaborazione con Ridble.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 22/01/15 alle ore 10:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 10 dicembre 2016 21:32

  • Archivi