Lifestyle » Film, Musica & (e)Books

Il mercato musicale cresce del 4%, lo streaming vola a +80%

L’andamento del mercato musicale è un segnale che la crisi economica sta volgendo al termine? Lo sperano in molti, almeno a guardare i dati appena diffusi dalla Fimi (Federazione industria musicale italiana) e certificati Deloitte che per il 2014 parlano di un fatturato cresciuto del +4%. Ben 122,2 milioni di euro, a fronte dei 117,7 milioni di euro del 2013 (che si era comunque chiuso con un +2%, segno positivo arrivato dopo 11 anni di passività).

Il digitale aumenta e da quota 32% sale al 38%, contro i dischi “fisici” scesi al 62%. Ma quella che più balza all’occhio è la crescita dello streaming come Spotify (guarda qui l’offerta Vodafone), settore cresciuto oltre l’80% e che si attesta su un 22% complessivo del mercato (contro un 12% del 2013). E il fatturato dello streaming ha lasciato al palo quello del download, con 26,8 milioni di euro contro 19,9 milioni.

Dulcis in fundo, crescono anche i “nostalgici”: il vinile in Italia segna +84%, con un fatturato da 2 a 3,8 milioni di euro, ma con una quota di nicchia del 3%.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 27/01/15 alle ore 17:40 e classificato in Lifestyle » Film, Musica & (e)Books . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 06 dicembre 2016 09:12

  • Archivi