Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

Google Chrome e Android, cresce la condivisione tra mobile e pc

Arrivano nuove funzionalità pensate per tutti gli utilizzatori di ​Google Chrome​ su pc (che si tratti di Windows​, ​OS X ​o Chrome OS) e per i possessori di smartphone ​o tablet ​Android. Un’integrazione di ulteriori servizi per un’esperienza sempre più unica, traversale e comoda per gli utenti.

In questi giorni sono stati rilasciati ​tre nuovi trick p​er condividere rapidamente una mappa in modalità navigazione, per fissare una nota o una sveglia o per trovare il proprio device Android direttamente da Google Chrome, mentre siamo magari alla nostra scrivania intenti a svolgere un lavoro, attività di studio o semplicemente di svago.

La prima funzione dà la possibilità di condividere un itinerario da raggiungere. Perché nasce tale strumento è molto semplice. Spesso e volentieri siamo al pc ma dobbiamo raggiungere immediatamente un’altra location, e non sempre si hanno le idee chiare su come farlo nel modo più breve possibile. Cercando una destinazione direttamente su Google è ora possibile sfruttare la card generata dal motore di ricerca. Cosa significa? Questa con l’apposito comando “send directins to my phone”, avvia Google Maps ​sul proprio dispositivo Android, direttamente in modalità navigatore.

Lo stesso concetto viene riproposto per la possibilità di ​inviare note o sveglie direttamente al proprio device. Come? Potremo, tramite i comandi “send a note” o “set an alarm” generare rapidamente un promemoria o una sveglia da girare sul nostro device Android, anche se ne abbiamo più di uno. Siamo al pc ma vogliamo essere sicuri di svegliarci in orario domani? È semplice portare a buon fine la cosa, proprio grazie ai comandi da digitare sempre sul motore di ricerca.

Infine, utilità sicuramente altrettanto interessante, è quella di scrivere immediatamente a Google per ritrovare il nostro cellulare, qualora lo perdessimo di vista. La cosa è possibile digitando il comando “​Find my phone​”, che darà subito la possibilità di fare squillare il dispositivo se configurato con ​Android Device Manager​.

Le modifiche sono in fase di attivazione progressiva nel mondo e già disponibili negli USA. Quando arriveranno in Italia sfrutteranno, ovviamente, dei comandi in lingua italiana.

In collaborazione con Ridble.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 04/05/15 alle ore 11:45 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 10 dicembre 2016 21:32

  • Archivi