Web & Social » Novità dal Web

Un europeo su quattro ha più password che biancheria intima: tre regole per la privacy

Alcune premesse: nel 2014 il 71% (dati globali) degli utenti ha dovuto reimpostare le proprie password perché le aveva dimenticate. Il 7% non è stato in grado di reimpostarle e ha perso l’accesso ai propri dati personali. Il 37% dei rispondenti afferma di usare password composte solo da cifre. Solo il 26% dei rispondenti usa password diverse per differenti account.
Partendo da questi dati Kaspersky Lab in collaborazione con IFOP (Institut Français D’opinion Publique) ha condotto a livello europeo la ricerca “Passwords are like underwear” che ”in chiave ironica – sottolineano i promotori – ha approfondito le abitudini degli utenti Internet per quel che riguarda la scelta e la frequenza con cui sostituiscono le password, paragonandole alle consuetudini di utilizzo degli slip. L’indagine ha utilizzato volutamente un approccio ironico con lo scopo di sensibilizzare gli utenti sulle regole base di “igiene personale” volte a proteggere la vita digitale”.

Ecco i risultati principali dello studio:
a) In media, il 26% degli intervistati ha ammesso di aver condiviso le proprie mutande con familiari o amici e di essere disposto a rifarlo. Tuttavia, il 44% di questi ha ammesso di aver già confidato a qualcuno le proprie password.
b) Il 71% degli intervistati ha dichiarato che se avesse dovuto scegliere tra condividere con un conoscente le proprie password o le proprie mutande avrebbe sicuramente scelto le password.
c) Mentre l’87% degli intervistati cambia le mutande tutti i giorni, quasi il 50% degli europei cambia le proprie password meno di due volte l’anno e in alcuni casi non lo fa mai.
d) Il 73% degli intervistati ha più paura di scoprire che qualcuno ha avuto accesso alle proprie informazioni personali online e ai dettagli degli account non protetti da password che uscire di casa senza mutande.
e) Il 22% – praticamente 1 su 4 – degli europei crede di avere più password che mutande.

Al termine del lavoro gli organizzatori hanno redatto un brevissimo vademecum, anche questo un po’ ironico ma non senza utilità, con tre regole per gli utenti. Eccole:
Regola n°1: le password dovrebbero essere cambiate spesso…ma non così spesso come le mutande.
Regola n°2: sentitevi liberi di scambiare le mutande…ma le password non sono fatte per essere condivise!
Regola n°3: al contrario delle mutande, le password non devono essere mostrate (neppure in privato!).

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato martedì 01/12/15 alle ore 12:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 25 maggio 2017 10:55

  • Archivi