Lifestyle » Eventi

Vodafone partecipa al Milano Pride sabato 24 giugno: in parata i diritti LGBT

Da Roma a Milano in un viaggio ideale e allo stesso tempo concreto lungo tutta l’Italia. Un’avventura, una sfida, un’ondata che vogliono animare ogni strada e piazza, fare luce dietro ai pregiudizi, diffondere e far crescere il seme della libertà e del rispetto reciproco.
Con queste e tante altre motivazioni anche Vodafone Italia aderisce e partecipa al Milano Pride in programma sabato 24 giugno, facendo seguito all’appassionata, entusiasmante e orgogliosa presenza di tanti suoi rappresentanti il 10 giugno nella Capitale. 

L’appuntamento è alle 14.30 in piazza Duca d’Aosta (Stazione Centrale). La partenza della parata è alle 15.30 e la marea arcobaleno si sposterà lungo via Vitruvio, via Settembrini, piazza Caiazzo, via Pergolesi, corso Buenos Aires per “tagliare il traguardo” in piazza Oberdan – Porta Venezia. Qui dal palco allestito per l’occasione si leveranno molte testimonianze a iniziare da quella della madrina Paola Barale, dei partecipanti allo spettacolo presentato da Andrea Pinna e della canzone ufficiale della kermesse – “La cura per me” – interpretata da Alexia.

Vodafone da parte sua è particolarmente attenta, sensibile e in prima linea sui temi diversity & inclusion e il coinvolgimento nel Roma Pride e nel Milano Pride è una naturale conseguenza delle politiche e delle attività già ampiamente strutturate in azienda, tanto in Italia che a livello globale da tutto il Gruppo.

Di seguito due esempi: il primo è l’iniziativa #handinhand contro l’aggressione subita a inizio aprile da due ragazzi che camminavano tenendosi per mano ad Arnhem, in Olanda.

L’altra, di pochi giorni precedente, in marzo ha visto Vodafone aderire alla Transgender Day of Visibility 2017 (#TDOV). A questo link l’approfondimento dell’iniziativa attuata dai colleghi del Regno Unito.

Infine, riproponiamo alcuni punti già comunicati in precedenti articoli, ma non per questo esauriti nella loro importanza, relativi all’Agenda dell’Inclusione di Vodafone Italia con la quale vengono attuate varie iniziative nelle quattro aree ambiti di genere, orientamento sessuale, generazione e background e che – già a partire dal rapporto tra colleghi – ha tra i suoi capisaldi il rispetto degli individui e dei loro diritti umani senza alcuna discriminazione basata su orientamento sessuale, identità di genere, età, nazionalità, credo religioso o disabilità.

Più nel particolare possiamo citare, ad esempio, il network LGBT+Friends formato da un team di colleghi Vodafone che sul posto di lavoro e tra i propri contatti promuovono diverse attività a favore della cultura inclusiva, del rispetto dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere, dove ognuno ha un ruolo fondamentale da svolgere nella creazione di ambienti veramente inclusivi per tutti, sia al lavoro che nelle comunità di cui si fa parte.
Migliorando i diritti già previsti dalle normative vigenti, in Vodafone la copertura sanitaria integrativa (in passato prevista solo per il dipendente e per il rispettivo coniuge unito in matrimonio più per gli eventuali figli e poi allargata anche per il partner dello stesso sesso unito civilmente) è un diritto anche per il “convivente more uxorio” a prescindere dal sesso. Il congedo matrimoniale, previsto in passato esclusivamente per questa unione, è stato esteso anche al dipendente unito civilmente.

Ci vediamo al Milano Pride!

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 23/06/17 alle ore 18:00 e classificato in Lifestyle » Eventi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

lunedì 25 settembre 2017 17:08

  • Archivi